Wiki Actu it

August 31, 2010

Categoria:31 agosto 2010

Filed under: Agosto 2010 — admin @ 5:00 am

Categoria:31 agosto 2010 – Wikinotizie

Categoria:31 agosto 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 31 agosto 2010, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 30, 2010

Categoria:30 agosto 2010

Filed under: Agosto 2010 — admin @ 5:00 am

Categoria:30 agosto 2010 – Wikinotizie

Categoria:30 agosto 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
« 29 agosto 2010
31 agosto 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 30 agosto 2010, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 29, 2010

Calcio, Serie A 2010-2011: 1ª giornata

Calcio, Serie A 2010-2011: 1ª giornata – Wikinotizie

Calcio, Serie A 2010-2011: 1ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

29 agosto 2010
Domenica 29 agosto 2010 si è giocata la 1ª giornata d’andata del campionato di serie A di calcio 2010-2011. In questa pagina i risultati.

Risultati

29 agosto 2010: risultati 1ª giornata d’andata
Risultato
Udinese Udinese – Genoa Genoa 0 – 1
Roma Roma – Cesena Cesena 0 – 0
Bari Bari – Juventus Juventus 1 – 0
Chievo Chievo – Catania Catania 2 – 1
Fiorentina Fiorentina – Napoli Napoli 1 – 1
Milan Milan – 600px Giallo e Rosso (Strisce) con Bordo Blu Scuro.png Lecce 4 – 0
Palermo Palermo – Cagliari Cagliari 0 – 0
Parma Parma – Brescia Brescia 2 – 0
Sampdoria Sampdoria – Lazio Lazio 2 – 0
Bologna Bologna – Inter Inter 0 – 0

Dettagli

Anticipi

Udine
28 agosto 2010, ore 18:00 CEST
Udinese 600px Colori di Udine.png 0 – 1
referto
600px Rosso e Blu con striscia Bianco e croce Rossa su sfondo Bianco.png Genoa Stadio Friuli (14.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Rocchi
Roma
28 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Roma Giallo e Rosso2.png 0 – 0
referto
Cesena Cesena Stadio Olimpico (36.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Gava

Anticipo delle 18:00

Bari
29 agosto 2010, ore 18:00 CEST
Bari Bari 1 – 0
referto
Juventus Juventus Stadio San Nicola (45.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Banti

Partite delle 20:45

Verona
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Chievo Chievo 2 – 1
referto
Catania Catania Stadio Bentegodi (11.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Bergonzi
Firenze
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Fiorentina Fiorentina 1 – 1
referto
Napoli Napoli Stadio Artemio Franchi (25.025 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Gervasoni
Milano
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Milan Milan 4 – 0
referto
600px Giallo e Rosso (Strisce) con Bordo Blu Scuro.png Lecce Stadio San Siro (47.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Peruzzo
Palermo
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Palermo Palermo 0 – 0
referto
Cagliari Cagliari Stadio Renzo Barbera (30.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Morganti
Parma
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Parma Parma 2 – 0
referto
Brescia Brescia Stadio Ennio Tardini (12.799 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Damato
Genova
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Sampdoria Sampdoria 2 – 0
referto
Lazio Lazio Stadio Luigi Ferraris (21.504 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Romeo

Posticipo

Bologna
30 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Bologna Bologna 0 – 0
referto
Inter Inter Stadio Renato dall’Ara (29.000 spett.)
Arbitro Flag of Italy.svg sig. Valeri

Classifica

Classifica alla 1° giornata d’andata Pt
Scudetto.svg Coppacampioni.png 1. Milan Milan 3
Coppacampioni.png 1. Parma Parma 3
Coppacampioni.png 1. Sampdoria Sampdoria 3
Coppacampioni.png 1. Chievo Chievo 3
15px 1. Bari Bari 3
15px 1. Genoa Genoa 3
7. Fiorentina Fiorentina 1
7. Napoli Napoli 1
7. Cesena Cesena 1
7. Roma Roma 1
7. Cagliari Cagliari 1
7. Palermo Palermo 1
7. Inter Inter 1
7. Bologna Bologna 1
15. Catania Catania 0
15. Juventus Juventus 0
15. Udinese Udinese 0
1downarrow red.png 15. Brescia Brescia 0
1downarrow red.png 15. Lazio Lazio 0
1downarrow red.png 15. 600px Giallo e Rosso (Strisce) con Bordo Blu Scuro.png Lecce 0


Fonti


Le giornate del campionato di Serie A 2010-2011

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª
20ª ·  21ª ·  22ª ·  23ª ·  24ª ·  25ª ·  26ª ·  27ª ·  28ª ·  29ª ·  30ª ·  31ª ·  32ª ·  33ª ·  34ª ·  35ª ·  36ª ·  37ª ·  38ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Agrigento, appello di Aldo Mucci (CGIL): dateci il centro per l’autismo

Filed under: Uncategorized — admin @ 5:00 am

domenica 29 agosto 2010

Il Dirigente della CGIL agrigentina,ha lanciato un accorato appello alle istituzioni comunali e provinciali affinche si adoperino alla realizzazione di un centro per bambini autistici.I genitori di bambini autistici,prosegue Aldo Mucci, non hanno alcun tipo di “supporto” assistenziale, logistico.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 28, 2010

Categoria:28 agosto 2010

Filed under: Agosto 2010 — admin @ 5:00 am

Categoria:28 agosto 2010 – Wikinotizie

Categoria:28 agosto 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
« 27 agosto 2010
29 agosto 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 28 agosto 2010, o scritti in quel giorno.

Pagine nella categoria “28 agosto 2010”

Questa categoria contiene le 5 pagine indicate di seguito, su un totale di 5.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

La Chiesa Valdese: sì a staminali e a benedizioni alle coppie omosessuali

La Chiesa Valdese: sì a staminali e a benedizioni alle coppie omosessuali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 agosto 2010

La Chiesa Valdese di

Si è concluso il sinodo della Chiesa Evangelica Valdese, dove sono stati discussi alcuni temi sociali di rilievo. Ampio consenso è stato raggiunto per la benedizione delle coppie omosessuali, con 105 voti favorevoli, 9 contrari, e 29 astenuti. Tuttavia, ciò rimane valido solo «laddove la chiesa locale abbia raggiunto un consenso maturo e rispettoso delle diverse posizioni».

« Un passo in avanti chiaro e netto, certo, ma da collocare in un percorso che andrà ancora meglio definito, soprattutto per quanto attiene il rapporto tra le chiese e le stesse coppie omoaffettive »
(Marco Bouchard, presidente del sinodo)

I Valdesi hanno anche accettato la ricerca sulle cellule staminali, con la speranza che «la ricerca scientifica sulle cellule staminali, anche embrionali, possa contribuire a proporre nuove possibilità terapeutiche, anche per patologie molto gravi»

Un altro ordine del giorno è stato trattato durante il Sinodo, quello sul crocifisso nelle aule scolastiche. Secondo la Chiesa Valdese, il crocifisso non può essere considerato «simbolo della civiltà e della cultura italiane». «Le istituzioni europee contribuiscano a rafforzare le norme a tutela dei principi di pluralismo e di laicità propri di ogni democrazia”.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Gardaland: polemiche per il divieto d\’accesso sulla monorotaia a una bambina down

Gardaland: polemiche per il divieto d’accesso sulla monorotaia a una bambina down

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 agosto 2010

La Monorotaia di Gardaland è una delle attrazioni del parco, ed è attiva dal 1988

Il parco divertimenti di Gardaland è da qualche giorno al centro di una polemica, dopo che Aldo Aceto, ex procuratore di Pescara e padre di una bambina di otto anni affetta da sindrome di Down, ha denunciato dalle pagine del quotidiano abruzzese Il Centro quella che a prima vista apparirebbe come una sorta di discriminazione perpetrata nei confronti della figlia.

L’episodio è accaduto alcuni giorni addietro: la bambina, insieme con la famiglia, stava per entrare sulla monorotaia, il mezzo di trasporto che fa il giro del parco, ma gli addetti hanno rifiutato alla comitiva l’ingresso, adducendo motivi di sicurezza che, sempre secondo i responsabili di Gardaland, vietano alcune attrazioni a persone particolarmente sensibili a “reazioni incontrollate”.

Il magistrato ha duramente attaccato il parco, scagliandosi contro la decisione di non far salire la bambina (che a quanto pare era già salita sull’attrazione durante la mattinata) ma anche contro gli ingressi preferenziali per disabili, poichè rappresenterebbero una “discriminazione razziale”. «All’ingresso non mi è stato fornito nessun opuscolo – dichiara Aceto -. L’ho preso alla fine della giornata, constatando quanto quella che abbiamo subito sia stata un’ingiustizia fondata soltanto sul pregiudizio».

Da Castelnuovo del Garda spiegano: «Gardaland è da sempre attenta ai diritti dei suoi ospiti disabili; lo testimoniano tutte le iniziative adottate per rendere sempre più agevole la loro visita al Parco: i parcheggi riservati, l’ingresso preferenziale dal Castello che consente di evitare le code, il noleggio di sedie a rotelle e, non ultimo, un opuscolo informativo realizzato in collaborazione con le associazioni che si occupano di disabilità e che viene distribuito ad ogni ospite disabile all’entrata dal Castello, e che può essere facilmente reperito sul sito web». Sull’episodio, in particolare, la direzione aggiunge: «Probabilmente il signor Aceto non ha fatto presente alle casse la disabilità della figlia. Se lo avesse fatto, sarebbe stato indirizzato all’entrata del Castello dove la bambina avrebbe avuto diritto all’ingresso gratuito al Parco e dove avrebbe ricevuto l’opuscolo con le informazioni. Il mancato rispetto di quanto prescritto dalla legge e di quanto indicato dal costruttore rappresenterebbe una grave inadempienza da parte nostra, sanzionabile sia civilmente che penalmente».


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Ambiente: scienziati dell\’Università di Berkeley scoprono un microbo \”mangia-petrolio\”

Ambiente: scienziati dell’Università di Berkeley scoprono un microbo “mangia-petrolio”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 agosto 2010

Il logo della Università della California, Berkeley

Un gruppo di ricercatori condotto da Terry Hazen, un ecologo della Lawrence Berkeley National Laboratory, hanno scoperto una nuova specie di microorganismo. Il team di Hazen ha incominciato le ricerche a maggio di quest’anno. I loro ritrovamenti si sono basati su 200 campioni raccolti da 17 siti in acqua profonda del Golfo del Messico raccolti tra il 25 maggio e il 2 giugno. La nuova specie si distingue per la sua attività di smaltimento del petrolio in numerose condizioni, e gioca un ruolo importante nello smaltimento delle perdite di petrolio nell’area.

Gli scienziati erano confusi dalla scomparsa di petrolio dopo il disastro ecologico della Deepwater Horizon nel Golfo del Messico. Erano state fatte delle mappe dettagliate delle perdite di petrolio e della sua diffusione sottacqua; tuttavia, del petrolio sembra essere scomparso.

La ricerca è stata finanziata con una borsa di studio della Energy Biosciences Institute, un accordo tra l’Università di Berkeley e l’Università dell’Illinois che ha fruttato 500 milioni di dollari, e una borsa di studio per dieci anni di ricerca dalla BP. La ricerca è stata inoltre supportata dal Dipartimento di Stato per l’Energia statunitense.

Le analisi dei campioni sono state facilitate perché i ricercatori hanno usato un campionatore di DNA tascabile usato nei laboratori di Berkeley, il PhyloChip, che ha consentito ai ricercatori di rilevare la presenza di migliaia di specie di batteri in campioni prelevati da diverse sorgenti ambientali, senza bisogno di creare delle colture di batteri come si fa solitamente nei laboratori. Con il dispositivo, Hazen e i suoi collaboratori hanno scoperto che un microbo dominante, che costituiva il 90% dei batteri, era una nuova specie, molto simile ai membri della famiglia delle Oceanospirillales, più precisamente Oleispirea antarctica e Oceaniserpentilla haliotis.

Wikinews

Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Oil-eating microbe found in the Gulf of Mexico, pubblicato su Wikinews in lingua inglese.


Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Umbria: sisma di magnitudo 4 vicino Foligno

Umbria: sisma di magnitudo 4 vicino Foligno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 agosto 2010

Mappa dell’intensità del sisma registrato in Umbria (Courtesy of United States Geological Survey)

Questa mattina, l’Umbria centrale è stata scossa da un terremoto di magnitudo 4, che ha colpito la zona dei Monti Martani, precisamente nei pressi dei comuni di Castel Ritardi, Giano dell’Umbria, Montefalco e Trevi. I dati tecnici, raccolti dalle strumentazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ci dicono che l’ipocentro ha avuto una profondità di 8,2 km.

Fortunatamente, la scossa non ha provocato danni a cose o persone, vista l’assenza di segnalazioni in merito ai comandi di Vigili del Fuoco o Polizia di Stato.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Torino versus Belzebù – Draghi e Tori alla conquista della città

Filed under: Uncategorized — admin @ 5:00 am

sabato 28 agosto 2010
Torino città dei misteri? Per definirla tale basterebbe considerarne l’orientamento geografico ed astronomico. Nell’antichità – in alcuni casi anche in tempi più recenti, vedi Washington – il luogo di un insediamento non era scelto a caso. La magia e la religione sono stati fattori importanti per la nascita della capitale subalpina. Le leggende riguardanti la sua fondazione sono innumerevoli, la più antica la farebbe risalire al 1550 a.C, ad opera di un re egiziano. E a ben vedere, i rapporti della città con i faraoni sono sempre stati intensi, non per niente ospita il Museo Egizio di Torino, il più importante d’Europa, il secondo al mondo dopo quello del Cairo.

Se dei culti druidici dei celti non restano evidenti tracce, la stessa cosa non si può dire della pianta romana, con le porte d’accesso disposte sui quattro punti cardinali, mentre la via principale seguiva la linea ascendente del sole. Non dimentichiamo che Torino è costruita sul 45° parallelo, segnalato dall’obelisco con in cima l’astrolabio situato in Piazza Statuto (uno uguale si trova ad undici chilometri di distanza alla fine di corso Francia). Torino sorge anche alla confluenza di due corsi d’acqua, il fiume Po e il torrente Dora, che formano un anello elementale attorno alla città. Il Po rappresenta il Sole, e quindi la parte maschile, la Dora è la Luna, quella femminile. La tradizione esoterica indica Torino come uno dei tre vertici del triangolo della magia bianca, insieme con Praga e Lione, ma anche come punta di un altro triangolo, quello della magia nera, che tocca Londra e San Francisco. Punto di contatto fra linee energetiche positive e negative, nel corso dei secoli Torino ha chiamato a se importanti personaggi di varie scuole: massoni, astrologi, fratellanza bianca, esoteristi, filosofi, quali Nostradamus, Cagliostro, il Conte di Saint-Germain, Fulcanelli, Paracelso, Napoleone, Friedrich Nietzsche, Giuseppe Garibaldi e non per ultimi gli emissari di Adolf Hitler intenzionati a trafugare il sudario della Santa Sindone. Fin dal 1500, dunque, la città fu luogo d’incontro per gli alchimisti d’Europa, a causa della presunta presenza sotto il Palazzo Reale delle Grotte Alchemiche, luogo propizio per gli esperimenti di trasmutazione. Tempo fa, durante i lavori della metropolitana, sorsero vari problemi e i progettisti, per ignote ragioni, dovettero cambiare i loro piani, deviando la traiettoria originale della linea uno. Non si sa perché, ma i treni sotterranei non passano in Piazza Castello, la piazza più centrale di Torino, e forse mai ci passeranno. Che cosa sarebbe Piazza del Duomo a Milano senza la metro?

Ben si inserisce in questo clima di caccia a segni magici ed eco misteriose, il nuovo tour Torino versus Belzebù – Torino contro Belzebù, realizzato da Raffaele Palma, direttore creativo del C.A.U.S. Centro Arti Umoristiche e Satiriche, che ne ha curato ricerca e fotografia. La proposta turistica, che completa ben 12 tours alternativi, relativi a Torino ed al Piemonte, si ispira a due antiche leggende. La prima tratta di un drago maligno e pericoloso, intenzionato ad assediare con ferocia la città: abbattuto da un impavido toro. La seconda ci presenta un drago benevolo ed altruista, capace di sacrificarsi per salvare la città, aiutato da un amico toro. Ed è forse per questo mito, che toro e drago sono divenuti i simboli zoomorfi più presenti sul territorio. I draghi che fanno mostra di se nelle architetture esterne di Torino, compresi gli edifici inseriti nelle manifestazioni del 150° Anniversario dell’ Unità d’Italia, sono elementi di decoro e arredo urbano: portabandiera, fregi, banderuole segnavento, emblemi araldici, forgiati in metallo, terracotta, pietra, ceramica, legno e vetro, Ne sono stati fotografati oltre 130, ma il loro numero è destinato ad aumentare grazie alle segnalazioni dei cittadini.

I draghi sono raffigurati anche in opere d’arte, pittoriche e scultoree, esposte in alcuni musei, nell’area del Cimitero Monumentale, comprese le formelle devozionali di San Giorgio e dell’Arcangelo Michele. Dragone malvagio o dragone mansueto? Anche su questo punto Torino è divisa! Il primo è il simbolo del male, amico degli inferi, allegoria di Belzebù; il secondo è la raffigurazione della giustizia, della spiritualità, ed alleato dell’umanità. Buon divertimento e che la Forza sia con voi!

L’itinerario web è visibile sul sito del C.A.U.S. Centro Arti Umoristiche e Satiriche. Si presenta corredato di due mappe cittadine. L’una d’insieme, evidenzia la collocazione dei più bei draghi; l’altra, interattiva, permette di digitare e visualizzare esattamente la via o piazza con il relativo numero civico, per dare un’occhiata ai draghi segnalati.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress