Wiki Actu it

May 31, 2011

Cagliari: 26 giorni in carcere da innocenti, due giovani assolti dall\’accusa di violenza sessuale

Cagliari: 26 giorni in carcere da innocenti, due giovani assolti dall’accusa di violenza sessuale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 31 maggio 2011

Erano stati accusati da una giovane mamma, rimasta anonima, probabilmente perché quest’ultima temeva di confessare al marito e alle amiche di essersi appartata volontariamente con degli estranei. Per questo due giovani, Davide Matzeu e Samuel Apogeo, hanno trascorso 26 giorni in carcere, dove la legge non scritta dei detenuti non prevede alcuna sentenza: basta il sospetto e sei marchiato. «Vi uccidiamo» urlavano dalle celle. Ci sono voluti due anni perché la verità venisse a galla: la ragazza aveva mentito. Davide e Samuel per questo sono stati assolti per non aver commesso il fatto, come richiesto dallo stesso pubblico ministero.

L’accusatrice, la notte tra il 4 e il 5 dicembre dl 2009, accettò un passaggio da parte dei due giovani che hanno poi dichiarato: «Quando le abbiamo domandato dove dovevamo portarla non ha risposto, continuava a ridere, diceva “voi dove andate?”». Alla fine l’auto si fermò in un parcheggio sterrato, dove ebbe luogo il presunto stupro. La donna aveva mandato un sms all’amica rimasta in discoteca, scrivendole «aiuto, non so dove mi stanno portando». Preoccupata, l’amica aveva chiamato la polizia.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:31 maggio 2011

Filed under: Maggio 2011 — admin @ 5:00 am

Categoria:31 maggio 2011 – Wikinotizie

Categoria:31 maggio 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 31 maggio 2011, o scritti in quel giorno.

Pagine nella categoria “31 maggio 2011”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

C

  • Cagliari: 26 giorni in carcere da innocenti, due giovani assolti dall’accusa di violenza sessuale

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 30, 2011

Categoria:30 maggio 2011

Filed under: Maggio 2011 — admin @ 5:00 am

Categoria:30 maggio 2011 – Wikinotizie

Categoria:30 maggio 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 30 maggio 2011, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 29, 2011

Siena, completato il quadro del prossimo Palio di Provenzano

Siena, completato il quadro del prossimo Palio di Provenzano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 29 maggio 2011

Sono Drago, Bruco e Istrice le tre contrade che insieme a Oca, Chiocciola, Valdimontone, Lupa, Civetta, Tartuca e Pantera prenderanno parte al Palio di Siena del 2 luglio prossimo. Si è infatti conclusa pochi minuti dopo le 19, alla presenza di un folto pubblico di contradaioli, la cerimonia dell’esposizione delle bandiere delle 3 contrade alle trifore del primo piano di Palazzo Pubblico, che affaccia sulla nota Piazza del Campo della cittadina toscana; poco prima si era tenuta appunto l’estrazione delle tre contrade mancanti per definire il quadro delle partecipanti alla prossima Carriera.

Le 7 contrade rimanenti sono invece quelle che parteciperanno di diritto al Palio di luglio 2012.

Curiosità[]

  • Primo Palio da sindaco per il neoeletto Franco Ceccuzzi (Partito Democratico).
  • Queste operazioni di sorteggio determinano anche l’ordine delle comparse nel noto corteo storico che precede la corsa del Palio.
  • Se fosse uscita l’Onda al posto del Bruco il “lotto” sarebbe stato identico a quello in campo il 2 luglio di due anni fa.
  • Delle 10 contrade che corrono a luglio, quella che non vince da più tempo è la Lupa (21 anni) seguita dal Montone (20 anni).
  • Saranno presenti dunque 2 coppie di rivali: Chiocciola/Tartuca e Lupa/Istrice.
  • Il drappellone di luglio, la cui parte allegorica sarà dedicata al 150º anniversario dell’Unità d’Italia, sarà dipinto dal grafico, disegnatore ed illustratore Tullio Pericoli.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Già dieci morti in Germania per un\’epidemia da Escherichia coli

Filed under: Europa,Germania,Medicina,Pubblicati,Scienza e tecnologia — admin @ 5:00 am

Già dieci morti in Germania per un’epidemia da Escherichia coli

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 29 maggio 2011

Escherichia coli O157:H7 il sierotipo causa della Sindrome emolitico-uremica

Sono morte già 10 persone in Germania per un’epidemia dovuta ad un batterio che provoca una grave tossinfezione alimentare. Infezione che in una percentuale di circa il 10% dei colpiti provoca una grave sindrome clinica conosciuta come Sindrome emolitico-uremica, spesso causa di mortalità o di gravi invalidità (dialisi).

Il batterio coinvolto è l’Escherichia coli nel sierotipo O157: H7 clinicamente classificato come EHEC; questo produce la tossina V O157, che determina un’alterazione della omeostasi coagulatoria dell’organismo che comporta la formazione di trombi nei capillari specie nel rene con conseguente grave insufficienza dello stesso.

L’epidemia sembra essere dovuta alla contaminazione batterica di cetrioli biologici importati dalla Spagna; contaminazione dovuta al contatto degli stessi con le feci di ruminanti (bovini), che sono naturalmente portatori sani del batterio. Non è chiaro dove sia avvenuta la contaminazione, non essendo la Spagna affetta dall’epidemia in corso, mentre sono colpite le regioni del Nord della Germania, ed anche la Svezia con 25 casi di tossinfezione, 7 casi in Danimarca, 3 in Francia e GB, 2 in Austria e 1 in Olanda.[1][2]

Secondo alcune fonti potrebbe essere, questa epidemia, la più grave mai apparsa al mondo, anche più importante rispetto quella che negli USA nel 1982 fu dovuta ad una contaminazione di carne di hamburger di una catena di Fast Food, episodio nel quale furono coinvolte 732 persone con 4 morti.[3][4]

In Italia sono stati attivati tutti i controlli previsti in questi casi ma ad oggi non vi sono casi coinvolti nell’infezione.[5]

Presso il Policlinico Universitario di Amburgo-Eppendorf viene studiato un interessante farmaco biologico: l’eculizumab che pare agisca rapidamente.[6]


Articoli correlati[]

  • «Sale a 17 morti il bilancio dell’epidemia di Escherichia coli in Germania» – Wikinotizie, 1 giugno 2011

Fonti[]

Note[]

  1. ECDC – Risk assessment E.Coli, fonte cit.
  2. ANSA – Batterio killer, casi sospetti in Europa, fonte cit.
  3. Eric Schlosser, Fast food nation. Il lato oscuro del cheeseburger, Il Saggiatore, 225–. 9788856500288 URL consultato il 29-05-2011.
  4. Razzaq, S. (Sep 2006). Hemolytic uremic syndrome: an emerging health risk.. Am Fam Physician 74 (6): 991-6  (in inglese). PMID 17002034.
  5. la Repubblica – Cetrioli contaminati, l’allarme dell’Ue…, fonte cit.
  6. [DE] Neue Therapie gegen EHEC-Infektionen. URL consultato il 29-05-2011.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giro d\’Italia 2011: crono finale a Millar, trionfa Alberto Contador

Giro d’Italia 2011: crono finale a Millar, trionfa Alberto Contador

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Milano, domenica 29 maggio 2011

Il gruppo passa a Pisa, 10 maggio, durante la quarta tappa, neutralizzata in memoria di Wouter Weylandt: oggi il Giro si è concluso dopo 3479 chilometri di gara

«Hombre, è stata dura, la fatica più dura della mia carriera, però me la sono proprio goduta, un giorno dopo l’altro» e poi: «È uno dei migliori momenti della mia carriera, quest’anno ho fatto tutto quello che dovevo per preparare il Giro e si è visto, ho avuto un approccio molto migliore rispetto al 2008. E sono anche più emozionato, questa è una piazza da sogno, con tante bandiere spagnole e l’affetto dei tifosi italiani, è qualcosa di irripetibile che non tutti possono vivere. Ora non vedo l’ora di essere a casa, a riposare, perché sono molto, molto stanco». Queste le prime parole del “Pistolero” Alberto Contador, ventotto anni, vincitore oggi della novantaquattresima edizione del Giro d’Italia.

Un dominio assoluto, quello dello spagnolo trasferitosi quest’anno al team Saxo Bank-Sungard: tredici giorni in maglia rosa, due vittorie di tappa, quattro secondi posti, due terzi posti (compreso quello odierno) e, in classifica, il margine più ampio degli ultimi cinque anni sul secondo. È per lui, peraltro, il bis al Giro dopo il trionfo del 2008 e addirittura il sesto successo (in sole sette partecipazioni) in un Grande Giro di tre settimane: staccati a cinque, in questa speciale graduatoria, campioni come Gino Bartali, Alfredo Binda e Felice Gimondi. E quest’anno, sul podio del Giro, seguono Contador due italiani, il marchigiano Michele Scarponi e il siciliano Vincenzo Nibali.

Era la cronometro conclusiva, quella di oggi, 26 chilometri tra il polo di Fieramilano Rho/Pero e Piazza del Duomo a Milano. Contador è stato ancora una volta protagonista concludendo al terzo posto, e sul traguardo – ha chiuso dopo tutti gli altri – ha potuto anche salutare il trionfo finale sparando il classico “colpo” di pistola. Il successo della tappa, la ventunesima e ultima in questo Giro, è andato al britannico David Millar, già in maglia rosa per due giorni (aveva preso il simbolo del primato nel giorno della tragedia di Wouter Weylandt); secondo a soli 7 secondi il danese Alex Rasmussen, quattro volte iridato nella pista e beffato nell’ultimo chilometro da una foratura. La lotta per il secondo posto della generale tra Nibali e Scarponi ha favorito quest’ultimo, che, pur avendo perso oggi 10 secondi dal vincitore della Vuelta 2010, ha comunque mantenuto 46″ sul rivale: conclude però a 6’10” dal “Cannibale” Contador.

Quello del 2011 è stato anche il Giro del lutto per la scomparsa del ventiseienne ciclista belga Wouter Weylandt, tragicamente deceduto durante la terza tappa. Oltre ai tantissimi tifosi lungo le strade percorse dalla carovana, anche l’organizzazione ha voluto ancora una volta ricordare lo sfortunato atleta. Da menzionare, sul palco della premiazione finale in Piazza Duomo, la scritta “108 WW ALWAYS WITH US” e la fascia rosa sull’asfalto dopo la linea del traguardo della crono finale con la scritta “WW 108”. Ovviamente, WW sono le iniziali del suo nome. 108, invece, è il numero dorsale che Wouter indossava quando, durante la terza tappa, è drammaticamente caduto. Infine “always with us” è la traduzione in inglese della frase “sempre con noi”.

Ordine d’arrivo

Milano Milano – 26 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the United Kingdom.svg David Millar Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo 30’13”
2 Flag of Denmark.svg Alex Rasmussen Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 7″
3 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 36″
4 Flag of Australia.svg Richie Porte Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 43″
5 Flag of Ukraine.svg Jaroslav Popovyč Flag of the United States.svg RadioShack a 55″
6 Flag of the Netherlands.svg Jos van Emden Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 1’02”
7 Flag of Australia.svg Cameron Meyer Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 1’04”
8 Flag of Germany.svg Patrick Gretsch Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 1’08”
9 Flag of Portugal.svg Tiago Machado Flag of the United States.svg RadioShack a 1’12”
10 Flag of Belarus.svg Kanstancin Siŭcoŭ Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 1’16”

Classifiche finali

Classifica generale – Maglia rosa

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 84.05’14”
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 6’10”
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 6’56”
4 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. a 10’04”
5 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha a 11’05”
6 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 11’28”
7 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 12’12”
8 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Geox-TMC a 12’18”
9 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 13’51”
10 Flag of Belarus.svg Kanstancin Siŭcoŭ Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 14’10”
11 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel a 16’08”
12 Flag of France.svg Hubert Dupont Flag of France.svg AG2R La Mond. a 18’06”
13 Flag of Italy.svg Dario Cataldo Flag of Belgium (civil).svg Quickstep a 18’23”
14 Flag of Spain.svg David Arroyo Flag of Spain.svg Movistar a 26’56”
15 Flag of France.svg Christophe Le Mével Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 32’08”
16 Flag of Switzerland.svg Johann Tschopp Flag of the United States.svg BMC a 35’20”
17 Flag of Italy.svg Matteo Carrara Flag of the Netherlands.svg Vacansoleil a 37’08”
18 Flag of Spain.svg Igor Antón Flag of Spain.svg Euskaltel a 37’39”
19 Flag of Italy.svg Paolo Tiralongo Flag of Kazakhstan.svg Astana a 38’21”
20 Flag of Portugal.svg Tiago Machado Flag of the United States.svg RadioShack a 39’59”
21 Flag of Sweden.svg Thomas Lövkvist Flag of the United Kingdom.svg Sky a 43’51”
22 Flag of the United States.svg Peter Stetina Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 50’09”
23 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 55’07”
24 Flag of Belgium (civil).svg Francis De Greef Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 57’36”
25 Flag of Belarus.svg Vasil’ Kiryenka Flag of Spain.svg Movistar a 1.02’01”

Classifica a punti – Maglia rossa

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 202
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 122
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas 121
4 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 107
5 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. 97
6 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha 87
7 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana 85
8 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 81
9 Flag of Italy.svg Roberto Ferrari Flag of Italy.svg Androni Gioc. 70
10 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar 66

Classifica del Gran Premio della Montagna – Maglia verde

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sap. 67
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 58
3 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 43
4 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel 39
5 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 29
6 Flag of Belarus.svg Vasil’ Kiryenka Flag of Spain.svg Movistar 24
7 Flag of Italy.svg Emanuele Sella Flag of Italy.svg Androni Gioc. 23
8 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 23
9 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas 22
10 Flag of the Netherlands.svg Johnny Hoogerland Flag of the Netherlands.svg Vacansoleil 21

Classifica giovani – Maglia bianca

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana 84.16’42”
2 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 2’23”
3 Flag of the United States.svg Peter Stetina Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 38’41”
4 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 43’39”
5 Flag of Belgium (civil).svg Bart De Clercq Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 52’57”
6 Flag of Colombia.svg José Cayetano Sarmiento Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 1.06’01”
7 Flag of Switzerland.svg Marcel Wyss Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 1.07’16”
8 Flag of Italy.svg Diego Ulissi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 1.20’14”
9 Flag of Croatia.svg Robert Kiserlovski Flag of Kazakhstan.svg Astana a 1.22’10”
10 Flag of Belgium (civil).svg Kevin Seeldraeyers Flag of Belgium (civil).svg Quickstep a 1.42’22”

Classifica dei Traguardi Volanti

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 26
2 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar 13
3 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 10
4 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 8
5 Flag of the Netherlands.svg Bram Tankink Flag of the Netherlands.svg Rabobank 8

Premio Azzurri d’Italia

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 17
2 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 8
3 Flag of the United Kingdom.svg David Millar Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo 6
4 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. 5
5 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas 4

Premio della fuga

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Ukraine.svg Jaroslav Popovyč Flag of the United States.svg RadioShack 354
2 Flag of Italy.svg Davide Ricci Bitti Flag of the United Kingdom.svg Farnese-Neri 275
3 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 273
4 Flag of Italy.svg Matteo Rabottini Flag of the United Kingdom.svg Farnese-Neri 269
5 Flag of France.svg Jérôme Pineau Flag of Belgium (civil).svg Quickstep 255

Premio combattività

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 54
2 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 39
3 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 34
4 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 32
5 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar 25

Classifica squadre – Trofeo Fast Team

# Squadra Tempo
1 Flag of Kazakhstan.svg Pro Team Astana 252.44’52”
2 Flag of Spain.svg Movistar Team a 10’00”
3 Flag of France.svg AG2R La Mondiale a 11’23”
4 Flag of Russia.svg Katusha Team a 24’46”
5 Flag of Spain.svg Geox-TMC a 38’41”
6 Flag of Denmark.svg Saxo Bank-Sungard a 45’23”
7 Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma-Lotto a 1.07’35”
8 Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 1.07’57”
9 Flag of Spain.svg Euskaltel-Euskadi a 1.20’35”
10 Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 1.24’01”

Classifica squadre – Trofeo Super Team

# Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Lampre-ISD 338
2 Flag of Italy.svg Androni Giocattoli-C.I.P.I. 299
3 Flag of France.svg AG2R La Mondiale 298
4 Flag of Spain.svg Movistar Team 285
5 Flag of Denmark.svg Saxo Bank-Sungard 277
6 Flag of the United States.svg HTC-Highroad 266
7 Flag of Kazakhstan.svg Pro Team Astana 242
8 Flag of Italy.svg Liquigas-Cannondale 239
9 Flag of Russia.svg Katusha Team 202
10 Flag of the United States.svg Team Garmin-Cervélo 194

L’albo d’oro degli anni 2000

Anno Vincitore Secondo Terzo
2000 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Francesco Casagrande Flag of Italy.svg Gilberto Simoni
2001 Flag of Italy.svg Gilberto Simoni Flag of Spain.svg Abraham Olano Flag of Spain.svg Unai Osa
2002 Flag of Italy.svg Paolo Savoldelli Flag of the United States.svg Tyler Hamilton Flag of Italy.svg Pietro Caucchioli
2003 Flag of Italy.svg Gilberto Simoni Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Ukraine.svg Jaroslav Popovyč
2004 Flag of Italy.svg Damiano Cunego Flag of Ukraine.svg Serhij Hončar Flag of Italy.svg Gilberto Simoni
2005 Flag of Italy.svg Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Gilberto Simoni Flag of Venezuela.svg José Rujano
2006 Flag of Italy.svg Ivan Basso Flag of Spain.svg José Enrique Gutiérrez Flag of Italy.svg Gilberto Simoni
2007 Flag of Italy.svg Danilo Di Luca Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Italy.svg Eddy Mazzoleni
2008 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Italy.svg Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Marzio Bruseghin
2009 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Carlos Sastre Flag of Italy.svg Ivan Basso
2010 Flag of Italy.svg Ivan Basso Flag of Spain.svg David Arroyo Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali
2011 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali


Fonti

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d’Italia 2011.


Le tappe del

Scegli la tappa: 1ª ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·  5ª ·  6ª ·  7ª ·  8ª ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Datalogic Mobile chiude stabilimento a Treviso: 150 licenziamenti

Filed under: Economia e finanza,Europa,Italia,Lavoro,Pubblicati,Treviso,Veneto — admin @ 5:00 am

Datalogic Mobile chiude stabilimento a Treviso: 150 licenziamenti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 29 maggio 2011

Datalogic Mobile, azienda parte del gruppo Datalogic S.P.A. ha comunicato il giorno 27 la chiusura lo stabilimento produttivo di Quinto di Treviso.

I dipendenti hanno occupato la fabbrica dopo il riferimento dell’intenzione dell’azienda di riorganizzare l’organico nel settore mobile. La notizia è stata ricevuta in maniera repentina il giorno in cui i sindacati avevano un incontro per valutare l’andamento dell’azienda.

Sono 95 a tempo indeterminato e 51 precari gli operai e tecnici che, decorso il tempo di legge di 75 giorni, si troveranno senza lavoro.

Risale allo stesso giorno la notizia della chiusura di una parte dello stabilimento di Eugene (Oregon – USA) è stata data dagli organi di informazione americani. In questo caso i posti saltati sono 125, e sono giunte voci di altri 50 nella fabbrica di Trnava (Slovacchia) successivamente.

«II Gruppo si è cosi confermato realtà aziendale di riferimento, in grado di garantire alti standard di vivibilità e attenzione per i propri dipendenti e capace di trovare nella crescita e nella condivisione i valori chiave della propria cultura aziendale.»[1]

Viene giudicata incredibile la decisione presa per motivi “strategici”. Infatti, anche se in crescita e sana, la decisione presa è quella di delocalizzare la produzione a costi estremamente inferiori all’estero anche se, secondo il segretario della Fiom-Cgil Bruno Papignani, è solamente un timore il fatto che in un futuro possa presentarsi una concorrenza maggiore da parte di altre aziende nel campo mondiale.

Tuttora l’occupazione continua, nell’attesa di un incontro tra organizzazioni sindacali e dirigenti che metta in chiaro le conseguenze a cui saranno esposti i lavoratori soggetti al licenziamento incombente.


Fonti[]

Note[]

  1. il Fatto Quotidiano – Datalogic chiude all’improvviso…, fonte cit., citazione dall’articolo.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:29 maggio 2011

Filed under: Maggio 2011 — admin @ 5:00 am

Categoria:29 maggio 2011 – Wikinotizie

Categoria:29 maggio 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 29 maggio 2011, o scritti in quel giorno.

Pagine nella categoria “29 maggio 2011”

Questa categoria contiene le 4 pagine indicate di seguito, su un totale di 4.

D

G

  • Giro d’Italia 2011: crono finale a Millar, trionfa Alberto Contador
  • Già dieci morti in Germania per un’epidemia da Escherichia coli

S

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 28, 2011

Giro d\’Italia 2011: assolo di Vasil\’ Kiryenka, a Sestriere vince l\’ultima tappa in linea

Filed under: Ciclismo,Europa,Giro d'Italia,Giro d'Italia 2011,Italia,Sport — admin @ 5:00 am

Giro d’Italia 2011: assolo di Vasil’ Kiryenka, a Sestriere vince l’ultima tappa in linea

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 maggio 2011
La dedica al compagno di squadra Xavier Tondó, scomparso cinque giorni fa in Spagna, le lacrime sul traguardo, celate da un paio di occhiali da sole, le dita al cielo. È così che ha celebrato l’impresa solitaria il ventinovenne bielorusso Vasil’ Kiryenka, vincitore oggi della ventesima tappa del Giro d’Italia 2011, 242 chilometri da Verbania al Sestriere. Una frazione – l’ultima in linea prima della cronometro di domani a Milano – resa particolarmente selettiva dall’asperità del Colle delle Finestre: proprio qui, a 40 chilometri dall’arrivo, ha avuto inizio l’azione individuale che ha portato Kiryenka, già in fuga dal mattino insieme ad altri dodici uomini, a concludere tutto solo e con distacchi importanti sugli altri inseguitori. Un assolo a cui l’atleta del Movistar Team non è nuovo, un trionfo che infatti fa il paio con quello già ottenuto sul Monte Pora durante la diciannovesima tappa del Giro 2008. Tra gli uomini di classifica, giunti a quasi sei minuti, può festeggiare Alberto Contador, oggi ottavo ma abile a conservare il già rassicurante margine di 5’18” sul secondo in graduatoria, Michele Scarponi. In vista della cronometro di domani, 26 chilometri da Fieramilano Rho/Pero a Piazza Duomo, scalano alcune posizioni nella generale Joaquim Rodríguez, ora quinto, e José Rujano, sesto, mentre nella Top 10 entra il giovane olandese Steven Kruijswijk.

Resoconto[]

Alcuni dei tipici tornanti in sterrato dell’ascesa sul Colle delle Finestre (versante di Meana di Susa)

Una ventesima tappa molto lunga, almeno sei ore in sella per coprire i 242 chilometri del tracciato, tutti in territorio piemontese: si va da Verbania, comune sul Lago Maggiore, a Sestriere, rinomata località sciistica tra la Val Chisone e la Valle di Susa, passando anche per la periferia di Torino. L’arrivo è a quota 2035 m s.l.m., ed è al termine di una salita, l’ultima di tutto il Giro 2011, di 16,2 chilometri con pendenze medie del 3,8% e massime del 9% (sul traguardo è sito un Gran Premio della Montagna di seconda categoria). Piatto forte della tappa, con i caratteristici sette chilometri in sterrato, è però l’ascesa del Colle delle Finestre dal versante di Meana di Susa. Nell’arco di 18,5 chilometri il gruppo affronta un dislivello di ben 1694 metri: la pendenza media è del 9,2%, quella massima del 14%; sui 2178 m s.l.m. della vetta, ai meno 40 dal traguardo, è posto un GPM di prima categoria (15 punti in palio per il primo che transita).

Già dalle prime battute andatura sostenutissima, 48,100 km/h nella prima ora di corsa, complice anche un tracciato di sostanziale pianura. Al chilometro 29, comunque, sono riusciti ad evadere dal gruppo in tredici, il colombiano Carlos Alberto Betancur, gli spagnoli Ángel Vicioso, Javier Minguez e Josep Jufré, il russo Eduard Vorganov, gli italiani Diego Ulissi, Cristiano Salerno e Luca Mazzanti, il bielorusso Vasil’ Kiryenka, il tedesco Sebastian Lang, i belgi Kevin Seeldraeyers e Frederik Veuchelen, l’ucraino Jaroslav Popovyč. Il migliore in classifica è Kiryenka, a 1.07’33” da Contador. In meno di sessanta chilometri di avanscoperta i fuggitivi hanno guadagnato ben 11’20” sul gruppone, prima che il distacco cominciasse a calare sotto il lavoro di AG2R Le Mondiale e Geox-TMC: approcciando la salita del Colle delle Finestre, il distacco era così sceso a soli 5’30”.

Dopo quattro chilometri di salita davanti a guidare è rimasto il solo Kiryenka, inseguito da Ulissi e Betancur, mentre gli altri dieci uomini, suddivisi in vari drappelli, si staccavano. Solo poche centinaia di metri di ascesa e dal gruppo hanno provato a uscire Stefano Pirazzi e José Rujano, decimo nella generale; il forcing portato dall’uomo Liquigas Sylwester Szmyd non ha però permesso loro di andarsene, anzi lo stesso gruppo maglia rosa si è via via frammentato fino a ridursi solamente ad una decina di unità. Rujano è quindi ripartito, e questa volta è riuscito a staccare gli altri big e ad andare a riprendere tutti i fuggitivi del mattino eccetto Kiryenka. Proprio il bielorusso ha scollinato sul Finestre con 3’45” su Rujano e 4’20” su Betancur; il gruppetto maglia rosa, guidato da Joaquim Rodríguez e Contador, ha invece fermato il cronometro a 5’20”, mentre Vincenzo Nibali, rimasto lievemente attardato, è transitato con un ritardo di 5’35” dalla testa della corsa. Più indietro Kreuziger e Nieve.

Mentre sulla discesa verso Pourrieres Nibali riusciva a rientrare sui migliori e Betancur raggiungeva Rujano, Kiryenka incrementava ancora il margine su tutti gli inseguitori. Sull’ultima salita i big hanno rallentato, in una sorta di marcamento a uomo nell’ambito della lotta per le posizioni in graduatoria; tutti ovviamente ben controllati a loro volta da un Contador praticamente già al sicuro, vittoria finale in tasca. Con un attacco ai meno 6 ha rotto gli indugi Rodríguez, inseguito subito da Men’šov, incapace però di tenere la ruota dello scalatore della Katusha. Kiryenka è andato a prendersi la vittoria, dedicandola a Xavier Tondó; Rujano ha staccato Betancur (poi sorpassato anche da Rodríguez), Gadret, dopo aver ripreso Men’šov, ha invece preso un centinaio di metri sulla maglia rosa. In vista dell’ultimo chilometro sono a loro volta partiti Scarponi e Kruijswijk, Contador questa volta si è mosso tenendo la loro ruota mentre Nibali, nuovamente in difficoltà, quasi si piantava perdendo contatto.

Domani si arriva in piazza del Duomo a Milano: è la cronometro conclusiva del Giro 2011

Al traguardo Rujano ha guadagnato 1’15” (più 12″ di abbuono) su Contador, salendo dal decimo al sesto posto della generale; Purito Rodríguez ha invece preso 1’08” (+8″) portandosi dall’ottava alla quinta piazza. Meno bene è andata a John Gadret, che nonostante l’attacco finale ha messo tra sé e la maglia rosa – giunta con Men’šov, Scarponi e Kruijswijk – solo 4 sparuti secondi. Più indietro Nibali, che al traguardo ha pagato ben 22 secondi a Scarponi: ora deve recuperarne 56 nella cronometro per poter puntare a salire sul secondo gradino del podio finale. Scendono Kanstancin Siŭcoŭ, che da quinto che era esce dalla Top 10 (ha concluso a 3’32” da Contador) e Mikel Nieve, che ora è decimo essendo giunto a 2’49” dal leader della generale. Stefano Garzelli può invece festeggiare la vittoria della maglia verde dei GPM: è la seconda per lui dopo quella del 2009.

Domani la cronometro conclusiva, per molti solo una passerella, a Milano, di nuovo sede conclusiva della “Corsa Rosa” dopo le parentesi di Roma e Verona. Il via era previsto in Piazza Castello, ma il rischio di problemi di viabilità legati anche al ballottaggio per le elezioni amministrative ha portato l’organizzazione a modificare il tracciato spostando la partenza presso il nuovo polo di Fieramilano Rho/Pero. Scende il chilometraggio, da 32,5 a 26 chilometri; l’arrivo resta comunque nella suggestiva cornice di Piazza Duomo.

Ordine d’arrivo[]

Verbania Sestriere – 242 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Belarus.svg Vasil’ Kiryenka Flag of Spain.svg Movistar 6.17’03”
2 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 4’43”
3 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha a 4’50”
4 Flag of Colombia.svg Carlos Alberto Betancur Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 5’31”
5 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. a 5’54”
6 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 5’58”
7 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank s.t.
8 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank s.t.
9 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Geox-TMC s.t.
10 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 6’16”

Classifiche[]

Classifica generale – Maglia rosa[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 83.34’25”
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 5’18”
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 6’14”
4 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. a 7’49”
5 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha a 9’27”
6 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 10’23”
7 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 10’38”
8 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Geox-TMC a 10’51”
9 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 12’56”
10 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel a 12’57”

Classifica a punti – Maglia rossa[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 186
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 122
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas 116
4 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 107
5 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. 97

Classifica del Gran Premio della Montagna – Maglia verde[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sap. 67
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 58
3 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 43
4 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel 39
5 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 29

Classifica giovani – Maglia bianca[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana 83.45’03”
2 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 2’18”
3 Flag of the United States.svg Peter Stetina Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 36’50”
4 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 42’50”
5 Flag of Belgium (civil).svg Bart De Clercq Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 52’40”

Classifica dei Traguardi Volanti[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 26
2 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar 13
3 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 10

Premio Azzurri d’Italia[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 17
2 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 8
3 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. 5

Premio della fuga[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Ukraine.svg Jaroslav Popovyč Flag of the United States.svg RadioShack 354
2 Flag of Italy.svg Davide Ricci Bitti Flag of the United Kingdom.svg Farnese-Neri 275
3 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 273

Premio combattività[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 54
2 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 39
3 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 34

Classifica squadre – Trofeo Fast Team[]

# Squadra Tempo
1 Flag of Kazakhstan.svg Pro Team Astana 251.09’02”
2 Flag of Spain.svg Movistar Team a 9’30”
3 Flag of France.svg AG2R La Mondiale a 11’16”
4 Flag of Russia.svg Katusha Team a 22’02”
5 Flag of Spain.svg Geox-TMC a 35’53”

Classifica squadre – Trofeo Super Team[]

# Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Lampre-ISD 334
2 Flag of Italy.svg Androni Giocattoli-C.I.P.I. 299
3 Flag of France.svg AG2R La Mondiale 289
4 Flag of Spain.svg Movistar Team 275
5 Flag of Denmark.svg Saxo Bank-Sungard 242


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d’Italia 2011.


Le tappe del

Scegli la tappa: 1ª ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·  5ª ·  6ª ·  7ª ·  8ª ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Calcio: Barcellona campione d\’Europa 2011

Calcio: Barcellona campione d’Europa 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 maggio 2011

Lionel Messi, Man of the Match della finale

Il Barcellona si è laureato campione d’Europa di calcio. Va infatti ai blaugrana la UEFA Champions League 2010-2011: nella finale disputata al Wembley Stadium di Londra esce battuto, con il risultato di 3-1, il Manchester United.

Vittoria meritata per la squadra allenata da Pep Guardiola, giunto al secondo successo nella massima competizione europea per squadre di club dopo quella ottenuta nel 2008-2009, al suo primo anno da tecnico. Per la squadra barcellonese si tratta del quarto sigillo europeo dopo quelli ottenuti nel 1992, 2006 e 2009, su sette finali totali disputate; raggiunge così i tedeschi del Bayern Monaco e gli olandesi dell’Ajax al quarto posto nell’albo d’oro.

Il Manchester United rimane invece fermo a quota tre affermazioni (1968, 1999, 2008) a fronte di due finali perse (2009 e 2011) curiosamente in entrambi i casi contro il Barcellona.

Con questo successo la Spagna si porta al primo posto nella speciale graduatoria per nazioni con 13 successi totali (nove del Real Madrid e quattro del Barcellona), superando le 12 vittorie dell’Italia e staccando gli 11 successi dell’Inghilterra.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress