Wiki Actu it

February 28, 2013

Eletto il Parlamento della XVII Legislatura

Eletto il Parlamento della XVII Legislatura

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 febbraio 2013

segui lo Speciale Elezioni 2013

A seguito delle elezioni del 24 e 25 febbraio è stato eletto il nuovo Parlamento italiano. L’affluenza è stata del 75%, in calo del 5% rispetto alle precedenti elezioni. Circa il 31% degli elettori ha dato il proprio voto alla coalizione Italia. Bene Comune guidata da Pier Luigi Bersani, il 30% alla coalizione Berlusconi Presidente guidata da Silvio Berlusconi, il 25% al MoVimento 5 Stelle guidato da Beppe Grillo e il 10% alla coalizione Con Monti per l’Italia guidata da Mario Monti. La distribuzione dei seggi assegnati è differente per quanto riguarda la Camera e il Senato.

Al Senato infatti saranno presenti 123 senatori della coalizione Italia. Bene Comune (PD, SEL, SVP, Crocetta), 117 della coalizione Berlusconi Presidente (PDL, LN, GS), 54 del MoVimento 5 Stelle, 19 della lista Con Monti per l’Italia, 1 del Movimento Associativo Italiani all’Estero e 1 della lista Vallée d’Aoste.

Alla Camera invece saranno presenti 345 deputati della coalizione Italia. Bene Comune (PD, SEL, CD, SVP), 125 della coalizione Berlusconi Presidente (PDL, LN, FDI), 109 del Movimento 5 Stelle, 47 della coalizione Con Monti per l’Italia (Monti, UDC), 2 del Movimento Associativo Italiani all’Estero, 1 della lista Vallée d’Aoste e 1 del USEI.

La differente distribuzione è regolata secondo l’attuale legge elettorale, la Legge Calderoli, che prevede l’assegnazione di un premio di maggioranza, che al Senato è su base regionale ed è stato del 5,9% per la coalizione Italia. Bene Comune e del 7,8% per la coalizione Berlusconi Presidente. Alla Camera invece il premio è su base nazionale ed è stato del 25% per la coalizione Italia. Bene Comune.

L’attuale Parlamento rimarrà in carica fino all’insediamento di quello nuovo, che deve avvenire entro 20 giorni dalle elezioni. Nel decreto di scioglimento delle Camere la data indicata per la prima riunione della XVII Legislatura è il 15 marzo. Durante le prime sedute verranno eletti i presidenti di Camera e Senato.

Una volta eletti i presidenti delle Camere e formati i gruppi parlamentari, il Presidente della Repubblica potrà avviare le consultazioni, presumibilmente il 21 marzo, per poi nominare il nuovo Presidente del Consiglio e il nuovo Governo, che dovrà poi presentarsi entro 10 giorni alle Camere per chiederne la fiducia.

Dato che la coalizione vincente Italia. Bene Comune non ha raggiunto la maggioranza assoluta al Senato, avendo ricevuto il 39% dei seggi, è probabile che il nuovo Governo venga sostenuto da più di una formazione politica. Nel frattempo il Governo attuale rimane in carica.

Il 15 aprile il Presidente della Camera dovrà convocare il Parlamento in seduta comune assieme a 58 delegati regionali per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. In questa fase su 1007 delegati la coalizione Italia. Bene Comune ne conterà 468 a cui vanno ad aggiungersi alcuni dei delegati regionali.

La reazione dei mercati è stata negativa il 26 febbraio con Milano che ha chiuso a -4,89%, Madrid -3,2%, Parigi -2,67%, Francoforte -2,27% e lo spread BTP-Bund a 344 punti (+57), mentre sono rimbalzati il giorno dopo con Milano a +1,8%, Madrid +1,95%, Parigi +1,92%, Francoforte 1,04% e lo spread a 336 punti (-8).


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:28 febbraio 2013

Filed under: Febbraio 2013 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
1 marzo 2013 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 28 febbraio 2013, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “28 febbraio 2013”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 27, 2013

Calcio, Serie B 2012-2013: 28ª giornata

Calcio, Serie B 2012-2013: 28ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 27 febbraio 2013
Martedì 26 e mercoledì 27 febbraio si è giocata la 7ª giornata di ritorno, 28ª totale, del campionato di serie B di calcio 2012-2013. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati

26 febbraio 2013: risultati 7ª giornata di ritorno
Risultato
Bianconero ascolano.png Ascoli – Sassuolo Sassuolo 2 – 4
Bari Bari – Verona Verona 0 – 2
Brescia Brescia – Empoli Empoli 0 – 3
Rosso e Bianco (Diagonale).png Grosseto – Vicenza Vicenza 1 – 2
Livorno Livorno – Crotone Crotone 1 – 2
Modena Modena – Virtus Lanciano Virtus Lanciano 2 – 2
Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png Padova – Giallo e Blu (Strisce).png Juve Stabia 1 – 0
Pro Vercelli Pro Vercelli – Cittadella Cittadella 0 – 0
600px Amaranto con R bianca.png Reggina – Spezia Spezia 1 – 1
Ternana Ternana – 600px Azzurro con scudo Rosso crociato e stella Gialla.png Novara 1 – 1
Varese Varese – Cesena Cesena 3 – 2

Dettagli

Partite del martedì

Ascoli Piceno
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Bianconero ascolano.png Ascoli 2 – 4
referto
Sassuolo Sassuolo Cino e Lillo Del Duca
Arbitro Francesco Borriello (Mantova)
Brescia
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Brescia Brescia 0 – 3
referto
Empoli Empoli Mario Rigamonti
Arbitro Aleandro Di Paolo (Avezzano)
Grosseto
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Rosso e Bianco (Diagonale).png Grosseto 1 – 2
referto
Vicenza Vicenza Carlo Zecchini
Arbitro Riccardo Pinzani (Empoli)
Livorno
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Livorno Livorno 1 – 2
referto
Crotone Crotone Armando Picchi
Arbitro Luca Pairetto (Nichelino)
Modena
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Modena Modena 2 – 2
referto
Virtus Lanciano Virtus Lanciano Alberto Braglia
Arbitro Federico La Penna (Roma 1)
Padova
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png Padova 1 – 0
referto
Giallo e Blu (Strisce).png Juve Stabia Euganeo
Arbitro Michael Fabbri (Ravenna)
Vercelli
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Pro Vercelli Pro Vercelli 0 – 0
referto
Cittadella Cittadella Silvio Piola
Arbitro Angelo Martino Giancola (Vasto)
Reggio Calabria
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
600px Amaranto con R bianca.png Reggina 1 – 1
referto
Spezia Spezia Oreste Granillo
Arbitro Maurizio Ciampi (Roma 1)
Terni
26 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Ternana Ternana 1 – 1
referto
600px Azzurro con scudo Rosso crociato e stella Gialla.png Novara Libero Liberati
Arbitro Gennaro Palazzino (Ciampino)

Partite del mercoledì

Varese
27 febbraio 2013, ore 15:00 CET
Varese Varese 3 – 2
referto
Cesena Cesena Franco Ossola
Arbitro Luigi Nasca (Bari)
Bari
27 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Bari Bari 0 – 2
referto
Verona Verona San Nicola
Arbitro Leonardo Baracani (Firenze)

Classifica

  • Le squadre con un asterisco hanno una partita in meno.
  • Bari e Grosseto rispettivamente con 7 e 6 punti di penalità.
  • Novara con 4 punti di penalità.
  • Reggina con 3 punti di penalità.
  • Crotone e Modena con 2 punti di penalità.
  • Ascoli e Varese con 1 punto di penalità.
Classifica alla 7ª giornata di ritorno Pt
1uparrow green.svg 1. Sassuolo Sassuolo 64
1uparrow green.svg 2. Livorno Livorno 54
Noatunloopsong.png 3. Verona Verona 53
Noatunloopsong.png 4. Varese Varese 46
Noatunloopsong.png 5. Empoli Empoli 43
Noatunloopsong.png 6. Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png Padova 39
7. Giallo e Blu (Strisce).png Juve Stabia 38
8. Modena Modena* 37
9. 600px Azzurro con scudo Rosso crociato e stella Gialla.png Novara 35
10. Brescia Brescia* 34
11. Ternana Ternana 34
12. Virtus Lanciano Virtus Lanciano 34
14. Bianconero ascolano.png Ascoli* 33
18. Spezia Spezia 33
15. Cittadella Cittadella 33
13. Crotone Crotone 33
16. Cesena Cesena* 31
Noatunloopsong.png 17. 600px Amaranto con R bianca.png Reggina 30
Noatunloopsong.png 19. Vicenza Vicenza 28
1downarrow red.svg 20. Bari Bari 26
1downarrow red.svg 21. Pro Vercelli Pro Vercelli 21
1downarrow red.svg 22. Rosso e Bianco (Diagonale).png Grosseto 16


Le giornate del campionato di Serie B 2012-2013

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª
22ª ·  23ª ·  24ª ·  25ª ·  26ª ·  27ª ·  28ª ·  29ª ·  30ª ·  31ª ·  32ª ·  33ª ·  34ª ·  35ª ·  36ª ·  37ª ·  38ª ·  39ª ·  40ª ·  41ª ·  42ª

Collegamenti esterni

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:27 febbraio 2013

Filed under: Febbraio 2013 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 27 febbraio 2013, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “27 febbraio 2013”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 26, 2013

Calcio: Maradona ritorna a Napoli dopo otto anni

Filed under: Calcio,Europa,Gossip,Italia,Napoli,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Calcio: Maradona ritorna a Napoli dopo otto anni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 26 febbraio 2013

Dopo essere già tornato in occasione delle sue partecipazioni a vari programmi tv, l’ex calciatore argentino Diego Armando Maradona è arrivato ieri in Italia atterrando all’aeroporto di Fiumicino (Roma). Si è poi recato a Napoli, a distanza di quasi otto anni dall’ultima visita, accompagnato dal suo avvocato Angelo Pisani, che sta attualmente curando i suoi problemi con il fisco italiano.

Maradona, arrivato a Napoli “scortato” dalla folla dei tifosi napoletani che hanno intasato pure la tangenziale, dal balcone del suo hotel, acclamato per tutto il pomeriggio con cori e slogan, ha incitato così i tifosi partenopei: «Chi non salta juventino è», in riferimento all’imminente scontro diretto da giocarsi tra Napoli e Juventus.[1] In seguito ha cenato con l’amico ed ex-capitano del Napoli Giuseppe Bruscolotti nel suo ristorante in zona Posillipo dove insieme hanno guardato la partita del Napoli (0-0 in trasferta contro l’Udinese).[2]

Prima di tornare a Dubai, dove ormai risiede da più di un anno, Maradona ha rilasciato alcune dichiarazioni in una conferenza stampa: ha attaccato il fisco italiano, si è dichiarato innocente dalle accuse di evasione (6 milioni più 34 di interessi e sanzioni), ha addossato le colpe ai suoi procuratori (Coppola e Franchi) e ai dirigenti del Napoli che firmavano i contratti all’epoca (Ferlaino, Gallo e Ellenio) e ha dichiarato di voler incontrare il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ha affermato inoltre di non essere venuto a Napoli per incontrare il presidente del club Aurelio De Laurentis («non ho mai ricevuto un invito da lui per vedere una partita del Napoli») né il sindaco Luigi De Magistris («ha tanti problemi da risolvere invece che incontrare Maradona»).[3][4] Ha poi attaccato poi il suo rivale Pelé reo di continuare a dire cose insensate, ha ringraziato Fabrizio Miccoli per aver acquistato il suo orecchino pignorato con l’intento di restituirglielo, ha scherzato sulla politica italiana («però non so chi è il vostro Presidente del Consiglio, è Grillo, Berlusconi?») e ha auspicato che il suo erede Lionel Messi faccia vincere il Mondiale alla Nazionale argentina. Infine ha manifestato la volontà di tornare a Napoli insieme a suo nipote Benjamin con il sogno di allenare un giorno la squadra partenopea, che per il momento ha esortato a lottare per lo scudetto.[5]

Incontrando l’attore e regista napoletano Alessandro Siani nel suo albergo, Maradona gli ha chiesto di farlo recitare in un suo film. Il comico in cambio gli ha chiesto di giocare una partita a calcetto con lui.[6] L’ex Pibe de Oro ha firmato poi un’istanza di autotutela che documenta come non abbia mai ricevuto la notifica dell’accertamento che quindi, secondo i legali, non esiste.[7]


Note[]

  1. Maradona saluta i fan dal balcone dell’hotel lastampa.it, 25 febbraio 2013
  2. TUTTO VERO: MARADONA A NAPOLI sportmediaset.it, 25 febbraio 2013
  3. Palleggi, gag e autografi lo show di Diego lastampa.it, 26 febbraio 2013
  4. Maradona e il fisco: ‘Voglio giustizia’ ANSA.it, 26 febbraio 2013
  5. Napoli, Maradona: “Non ho ammazzato nessuno, voglio giustizia” repubblica.it, 26 febbraio 2013
  6. Napoli in delirio per Maradona lastampa.it, 25 febbraio 2013
  7. “ALLENARE IL NAPOLI? MAGARI” sportmediaset.it, 26 febbraio 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:26 febbraio 2013

Filed under: Febbraio 2013 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 26 febbraio 2013, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “26 febbraio 2013”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 25, 2013

Elezioni: instant poll delle ore 15

Elezioni: instant poll delle ore 15 – Wikinotizie

Elezioni: instant poll delle ore 15

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 25 febbraio 2013

Le principali agenzie di stampa hanno appena diffuso il primo instant poll, ossia le intenzioni di voto espresse da un sondaggio telefonico o sul web durante i giorni delle elezioni (mentre per exit poll si intende un sondaggio sui votanti mentre escono dai seggi). Secondo la normativa italiana non è possibile diffondere statistiche sul voto dai 15 giorni prima le elezioni fino alla chiusura dei seggi, ossia le ore 15 di oggi.

Questi i risultati rilevati dall’Istituto Piepoli per il Tg1:

  • Partito Democratico – SEL: Senato 36-38 % / Camera 35-37 %
  • Popolo della Libertà – Lega: Senato 32-30 % / Camera 29-31 %
  • Movimento Cinque Stelle: Senato 17-18 % / Camera 19-21 %
  • Lista Monti: Senato 7-9 % / Camera 8-10 %
  • Rivoluzione Civile: Senato 2-3 % / Camera 2-3 %
  • Altri: Senato 2,5 % / Camera 1-2 %

Entro breve il Ministero dell’Interno diffonderà anche i dati sull’affluenza alla conclusione del voto. L’ultima rilevazione, alle ore 22 di ieri, aveva mostrato un calo di oltre il 7% dei votanti rispetto alle ultime elezioni politiche italiane, che si erano tenute il 13 e 14 aprile 2008.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Elezioni: un\’ora alla chiusura dei seggi

Elezioni: un’ora alla chiusura dei seggi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 25 febbraio 2013

Manca ormai meno di un’ora alla chiusura dei seggi elettorali in tutta Italia, alle ore 15. Da ieri si sta votando per il rinnovo delle due camere parlamentari, la Camera dei Deputati e il Senato, e di tre giunte regionali (Lazio, Lombardia e Molise). Alle ore 15 le persone presenti ai seggi potranno votare e verranno chiuse definitivamente le votazioni: lo spoglio, come previsto dalla legge, riguarderà inizialmente le schede gialle per il Senato. In seguito saranno scrutinate le schede rosa per la Camera. Dalle ore 14 di domani verranno controllare le schede verdi per le elezioni regionali. Rispetto alle ultime elezioni politiche del 2008 si è riscontrata una diminuzione di oltre il 7% dei votanti alle ore 22 della domenica di voto.

Nella giornata di ieri hanno votato i leader dei principali partiti in corsa: Silvio Berlusconi e Mario Monti a Milano, Pier Luigi Bersani a Piacenza, mentre Beppe Grillo ha votato solamente oggi a Genova. Tra gli episodi più rilevanti la dimostrazione di tre ragazze, due ucraine e una francese, esponenti del movimento femminista Femen al momento del voto di Berlusconi.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Premi Oscar 2013: il miglior film è «Argo» di Ben Affleck

Premi Oscar 2013: il miglior film è «Argo» di Ben Affleck

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 25 febbraio 2013

L’annuncio del film vincitore dato da Michelle Obama

Si è svolta ieri sera (stanotte in Italia) al Dolby Theatre di Los Angeles la cerimonia di premiazione dell’85ª edizione dei Premi Oscar.

Ad aggiudicarsi il premio più ambito, ovvero la statuetta per il miglior film, è stato Argo di Ben Affleck, un thriller incentrato sulle vicende di alcuni diplomatici statunitensi nell’Iran di Khomeini. Il film si è anche aggiudicato il premio per la miglior sceneggiatura non originale e quello per il miglior montaggio.

L’annuncio della vittoria di Argo è stato dato da Michelle Obama direttamente dalla Casa Bianca. Nel suo intervento, la first lady ha voluto sottolineare l’importanza che può assumere il cinema nella formazione dei bambini.

Affleck ha commentato la vittoria con le seguenti parole: «Non importa se la vita ti butta giù. L’importante è rialzarsi»

Un po’ di delusione per il film Lincoln di Steven Spielberg, che, nonostante fosse plurinominato e fosse anche in corsa per il premio principale, si è dovuto accontantare di due statuette, tra cui quella per il miglior attore protagonista, assegnata a Daniel Day-Lewis. Con quest’affermazione, Daniel Day-Lewis è il primo attore ad aggiudicarsi per tre volte il premio di categoria.

Il premio per la miglior attrice protagonista è invece andato a Jennifer Lawrence per il suo ruolo nel film Il lato positivo. La Lawrence è stata anche protagonista di un poco piacevole “siparietto” al momento della consegna della statuetta: l’attrice è infatti inciampata sul proprio abito mentre saliva le scale, ma si è consolata – oltre che con il premio – anche con il caloroso applauso del pubblico in sala.

Soddisfazione anche per il regista Ang Lee, il cui film Life of Pi si aggiudicato ben quattro statuette, tra cui quella per la miglior regia. Tre statuette, tra cui quella ad Anne Hathaway come miglior attrice non protagonista, sono invece state assegnate al film Les Misérables.

Il premio per il miglior film straniero è andata invece ad Amour di Michael Haneke, già trionfatore, lo scorso maggio, al Festival del Cinema di Cannes.

Infine, si è aggiudicata il premio per la miglior canzone originale Skyfall di Adele, brano della colonna sonora del nuovo film di James Bond.


Fonti[]

Altri progetti[]

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Premi Oscar 2013
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Premi Oscar 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Raul Castro rieletto Presidente di Cuba

Raul Castro rieletto Presidente di Cuba – Wikinotizie

Raul Castro rieletto Presidente di Cuba

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 25 febbraio 2013

Il Presidente di Cuba: Raul Castro

Raúl Castro è stato rieletto presidente del Consiglio di Stato cubano (capo di stato e di governo), l’elezione è avvenuta nella giornata di ieri da parte del parlamento cubano rinnovato alle elezioni del 3 febbraio 2013. Raul Castro è al potere dal 2008 dove è succeduto al fratello Fidel Castro che aveva lasciato la presidenza cubana per motivi di salute dopo 48 anni.

Raul Castro rimarrà in carica per altri cinque anni.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress