I Caraibi colpiti dalla tempesta Olga: 38 le vittime

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 15 dicembre 2007

Il passaggio di Olga sulla Repubblica Dominicana

Il bilancio delle vittime del passaggio della tempesta tropicale “Olga” ha raggiunto ieri quota 38 vittime. La tempesta, formatasi nel mese di dicembre, decisamente dopo la fine della stagione degli uragani, si è disintegrata lo scorso mercoledì in vari gruppi di temporali, che hanno provocato la morte di due persone, una donna e un bambino di soli 3 anni, ad Haiti.

Nella Repubblica Dominicana 12 persone sono affogate. Le piogge torrenziali di “Olga” hanno prodotto delle colate detritiche che hanno trascinato via un uomo, uccidendolo. Complessivamente, la tempesta (la quindicesima della stagione 2007 e che ha raggiunto venti a 60 miglia orarie) ha provocato circa 200 milioni di dollari di danni.

Il 10 dicembre, il National Hurricane Center ha lanciato un allarme relativo alle acque intorno alla Repubblica Dominicana, Piccole Antille e Porto Rico. Le autorità dominicane, a loro volta, hanno emanato un avvertimento per Cabo Engaño, il punto più ad est dell’isola di Hispaniola. Gli altri avvisi hanno riguardato le coste di Santo Domingo, Bahamas del sud e l’arcipelago delle Turks e Caicos.


Fonti

Wikinews

Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Tropical Storm Olga causes many deaths in Carribean, pubblicato su Wikinews in inglese.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.