Agricoltore assolto dopo 18 mesi di carcere dopo una falsa accusa per violenza sessuale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 18 dicembre 2010

Manhattan

Manhattan – Un giovane agricoltore australiano, David Green, è stato assolto ieri dall’accusa di violenza sessuale dopo che i giudici hanno sentenziato la falsità delle dichiarazioni di una 23enne, rimasta anonima, che aveva denunciato di essere stata drogata e stuprata dall’uomo. Green aveva trascorso per questo un anno e mezzo in carcere.

L’agricoltore aveva sin dall’inizio professato la propria innocenza, dichiarando di non aver mai drogato la donna: dichiarazioni tra l’altro confermate da un test medico. Per quanto riguarda l’accusa di stupro, l’unica prova era la parola della ragazza, che tuttavia a quanto pare è stata sufficiente per tenere in galera David Green 18 mesi. Già gli amici del ragazzo avevano testimoniato un atteggiamento isterico della 23enne nel chiamare la polizia e smentito le dichiarazioni dell’accusatrice.

Secondo un’inchiesta della Purdue University, negli Stati Uniti le accuse di stupro risultano false nel 41% dei casi.[1]


Fonti[]

Note[]

  1. examiner.com, fonte cit.