Cina: rivoluzionato il sistema del controllo delle nascite

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 28 dicembre 2013
Dopo 34 anni, in Cina è stata modificata la legge per il controllo delle nascite. È stata, infatti, approvata la nuova legge che consente alle famiglie di avere due figli, che va a sostituire la vecchia legislazione che prevedeva che una coppia potesse avere solo un figlio. La legge precedente, promulgata da Deng Xiaoping nel 1979, non comprendeva le minoranza etniche, le famiglie rurali che avevano avuto una bambina come figlio primogenito e le famiglie in cui i due genitori sono figli unici. La nuova legge, invece, si estende anche alle famiglie in cui almeno uno dei due genitori è figlio unico.

Oltre a questa legge, il governo cinese ha approvato l’abolizione dei campi di lavoro forzato, i laogai (勞改, abbreviazione di laodong gaizao, 勞動改造, in cinese “riforma attraverso il lavoro”) a cui erano costretti i condannati che non avevano subito un processo equo. Le pene dei detenuti, tuttavia, non verranno diminuite.


Fonti