Cinque ore per l’autopsia sul corpo di Tommaso

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

4 aprile 2006

Sono state necessarie oltre cinque ore per eseguire l’autopsia sul corpo di Tommaso Onofri, il bambino rapito all’inizio di marzo e trovato morto sabato scorso.

Al termine dell’esame autoptico, il professor Guglielmo Masotti, Direttore dell’Istituto di Medicina legale dell’Università di Parma, consulente nominato dalla Procura, ha dichiarato che il bambino “può essere stato ucciso circa un mese fa”. Questo confermerebbe, dunque, la tesi secondo cui Tommaso sarebbe stato ucciso poco dopo il sequestro.
Il clinico ha aggiunto che non è possibile risalire con certezza alla causa della morte: le lesioni trovate sul corpo “possono essere mortali o post mortem“. Sono ancora in corso, comunque, gli esami di laboratorio sul materiale prelevato dai polmoni di Tommaso per verificare l’eventuale morte per asfissia.

Sabato i funerali

Probabilmente, i funerali di Tommaso Onofri saranno celebrati sabato prossimo nel Duomo di Parma. Ottenuta la disponibilità da parte del Vescovo della città, monsignor Silvio Cesare Bonicelli, il giorno potrà essere definito con certezza solo dopo aver ottenuto il nullaosta per la sepoltura da parte dei magistrati.
Il Sindaco di Tizzano Val Parma, Gualtiero Ghirardi, ha affermato che Tommaso sarà sepolto nel cimitero della cittadina dell’appennino parmense. A Tizzano è nata la mamma, Paola Pellinghelli, e lì vivono i nonni materni di Tommaso, Lisetta e Walter.

Ancora particolari dagli inquirenti

Il Procuratore aggiunto di Bologna, Silverio Piro, in una conferenza stampa ha dichiarato che, nel corso di un’intercettazione telefonica presso uno degli attuali indagati, “rumori di sottofondo davano la presenza di un bambino nella casa”. “Questo ci dava speranza”, ha precisato il magistrato.
Nella stessa occasione, Enrico Di Nicola, Procuratore capo di Bologna, ha affermato: “Con rammarico noi oggi dobbiamo dire che sentiamo la sconfitta morale per quello che è accaduto. La viviamo profondamente”. La morte di Tommaso, ha proseguito, è “un risultato estremamente negativo anche se da noi non previsto”.

Fonti