Erba: minacce di morte ai coniugi Romano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 giugno 2007

Strage di Erba

Nel carcere di Como dove sono detenuti Olindo Romano e Rosa Bazzi, responsabili l’11 dicembre della strage di Erba in cui sono morti Raffaella Castagna, il piccolo Youssef Marzouk, la nonna Paola Sala e la vicina di casa Valeria Cherubini, sono arrivate minacce di morte dirette proprio ai coniugi. Sono state rafforzate nel carcere di Como, per questo, la sicurezza. La lettera è scritta in un italiano corretto e annuncia l’uccisione dei confessori del massacro in carcere.

Sono arrivate più volte lettere di questo genere, ma adesso ritengono che la minaccia possa essere più tangibile. Manca poco tempo alla probabile firma dei pm al rinvio a giudizio dei coniugi. Quest’ultimi avrebbero rinunciato all’avvocato che li ha seguiti fin dall’inizio della vicenda, Pietro Troiano. I Romano hanno scelto come nuovo legale Enzo Pacia, ma egli ha rifiutato per altri impegni professionali. Intanto sembra che Olindo Romano sta pensando di attribuire l’organizzazione del delitto alla moglie, Rosa Bazzi.

Fonti