Ferrante vince le primarie dell’Unione a Milano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

30 gennaio 2006

Alle 17:00 di oggi sono stati scrutinati tutti i 124 seggi, registrando un’affluenza di 82 496 elettori, che si sono pronunciati sulla scelta del nuovo candidato a sindaco di Milano per L’Unione.

I risultati, ancora da convalidare, sono:

  • Bruno Ferrante: 55 890 (67,85%)
  • Dario Fo: 19 020 (23,09%)
  • Milly Moratti: 4 760 (5,78%)
  • Davide Corritore: 2 705 (3,28%)

Le schede bianche son state 63 (0,8%) mentre quelle nulle 58 (0,7%) e 1 contestata.

Commenti

L’affluenza è stata più alta delle attese, nonostante il cattivo tempo, anche se, negli stessi seggi, alle precedenti primarie del 16 ottobre si era registrata un’affluenza di 101 677 elettori.

Ferrante ha subito affermato di voler arrivare ad un’intesa con Dario Fo: «ringrazio Fo per il confronto perché, anche con una punta di asprezza, ha reso le primarie più autentiche.» «Certamente ascolterò i suoi consigli e spero di coinvolgerlo. Chi pensa a un centrosinistra diviso, resterà deluso». Parlando invece della sua sfidante a sindaco, Letizia Moratti, ha commentato: «come ministro ha mostrato mancanza di attenzione per la città. Un ministro dovrebbe avere maggiore attenzione per la società».

Notizie precedenti

  • Primarie dell’Unione a Milano, 29 gennaio 2006

Fonti