Giro d’Italia 2011: dominio Contador, vince la cronoscalata e ipoteca il successo finale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Belluno, martedì 24 maggio 2011
Anche dopo il riposo, è sempre l’Alberto Contador di sempre, dominatore assoluto di questo Giro d’Italia 2011. Lo spagnolo ha vinto infatti nettamente la cronoscalata di oggi tra Belluno e Nevegal, 12,7 chilometri, mettendo a referto, dopo l’Etna, il secondo centro in quest’edizione della “Corsa Rosa”. Lo spagnolo della Saxo Bank-Sungard, leader della generale già da nove giorni, allunga ancora una volta in classifica: ora ha 4’58” su Michele Scarponi e 5’45” su Vincenzo Nibali. Proprio i due portacolori italiani oggi sono saliti sul podio di tappa, parecchio staccati, secondo il siciliano a 34″, terzo l’uomo Lampre-ISD a 38″.

Resoconto[]

Nuova sfida in salita, seppur a distanza, questa sedicesima tappa del Giro d’Italia 2011, la cronometro individuale di 12,650 chilometri tra Belluno e l’altopiano di Nevegal. Percorso prevalentemente in salita: si partiva da Piazza dei Martiri nel capoluogo bellunese (387 m s.l.m.) e si affrontava subito una breve discesa sul pavé nel centro storico della città. La salita iniziava dopo 1800 metri di gara (un chilometro al 5%), a seguire si coprivano due chilometri e mezzo di falsopiano fino a Caleipo, km 5,350, ove era posto il rilievo cronometrico intermedio. Cominciava qui la vera salita verso i 1047 m s.l.m. del traguardo: i primi 4,4 chilometri erano al 10,3% di pendenza, con massime del 14%, poi la difficoltà dell’ascesa scendeva leggermente negli ultimi 3000 metri: 1600 erano al 6%, un chilometro era praticamente pianeggiante e gli ultimi 400 metri erano nuovamente al 6%. All’arrivo era posto un Gran Premio della Montagna di prima categoria, con 15 punti in palio per la speciale classifica.

Nuova defezione in gruppo ieri durante il giorno di riposo: il polacco Michał Gołas della Vacansoleil-DCM ha infatti lasciato la corsa per tornare a casa e sposare la compagna Agata. Felicitazioni da parte della squadra. Ma non c’è solo la gioia: ieri il mondo del ciclismo ha dovuto piangere un’altra scomparsa, quella di Xavier Tondó, trentaduenne atleta spagnolo – non era in corsa al Giro – morto tragicamente a causa di un incidente domestico. Il suo team, la Movistar, ha comunque voluto restare in gara e prima del via è stato osservato un minuto di silenzio proprio in onore di Tondó. Ordine di partenza stilato invertendo la classifica generale: prende il via per primo Matthew Wilson, australiano del Team Garmin-Cervélo, 166º della graduatoria, staccato di 3.19’22” dalla maglia rosa Alberto Contador. I primi 151 partono ad intervalli di un minuto uno dall’altro, mentre i migliori quindici cominciano la prova ciascuno tre minuti dopo l’atleta che li segue nella generale.

Il miglior intertempo assoluto, prima dell’ascesa verso Nevegal, l’ha fatto segnare Vincenzo Nibali, con 7 minuti e 44 secondi. Scarponi perdeva 9″, Contador 13″, Roman Kreuziger 7″, Gadret più di mezzo minuto. Dato in verità molto relativo: sulla salita, 545 metri di dislivello nei primi sei chilometri, si è infatti potuta constatare la grande differenza tra la gamba della maglia rosa e quella di tutti gli altri rivali. Contador, che nella prima parte si era gestito, ha chiuso la prova con il miglior tempo, in 28’55”, alla media di 26,351 km/h, recuperando, per la cronaca, ben 47 secondi a Nibali nell’arco di 7,3 chilometri (tutti in pendenza). Proprio il siciliano della Liquigas-Cannondale, staccato alla fine di 34 secondi dal vincitore, è salito sulla piazza d’onore di giornata; terzo si è invece classificato Scarponi, a 38 secondi. Poco più indietro José Rujano (ora quinto nella generale) e la maglia verde Stefano Garzelli, mentre il francese John Gadret, pur avendo perso oggi 1’27”, ha conservato il quarto posto assoluto.

È il sesto successo spagnolo (terzo consecutivo) in questo novantaquattresimo Giro d’Italia e secondo trionfo personale di tappa per Contador dopo la vittoria in solitaria sull’Etna. Domani si corre la dicassettesima tappa del Giro, 230 chilometri da Feltre a Tirano con le salite del Tonale, vetta a quota 1883 m s.l.m., e, ai meno 18,5 km dall’arrivo, dell’Aprica. È una frazione, a detta degli esperti, adatta a fughe da lontano.

Ordine d’arrivo[]

Belluno Nevegal – Cronometro individuale – 12,7 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 28’55”
2 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 34″
3 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 38″
4 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 39″
5 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 46″
6 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 49″
7 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Geox-TMC a 52″
8 Flag of Italy.svg Marco Pinotti Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 58″
9 Flag of Belarus.svg Kanstancin Siŭcoŭ Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 59″
10 Flag of Croatia.svg Vladimir Miholjević Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 1’04”

Classifiche[]

Classifica generale – Maglia rosa[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 62.43’37”
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 4’58”
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 5’45”
4 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. a 7’35”
5 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 9’18”
6 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel a 9’22”
7 Flag of Russia.svg Denis Men’šov Flag of Spain.svg Geox-TMC a 9’38”
8 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 9’47”
9 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha a 10’25”
10 Flag of Spain.svg Igor Antón Flag of Spain.svg Euskaltel a 10’58”

Classifica a punti – Maglia rossa[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 158
2 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 103
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas 95
4 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 87
5 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 77

Classifica del Gran Premio della Montagna – Maglia verde[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sap. 64
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 53
3 Flag of Spain.svg Mikel Nieve Flag of Spain.svg Euskaltel 39
2 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 29
3 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 27

Classifica giovani – Maglia bianca[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana 62.53’24”
2 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 2’51”
3 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 26’42”
4 Flag of the United States.svg Peter Stetina Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 31’38”
5 Flag of Colombia.svg José Cayetano Sarmiento Flag of Italy.svg Acqua & Sapone a 33’36”

Classifica dei Traguardi Volanti[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 16
2 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar 10
3 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 5

Premio Azzurri d’Italia[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 15
2 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 6
3 Flag of France.svg John Gadret Flag of France.svg AG2R La Mond. 5

Premio della fuga[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Ukraine.svg Jaroslav Popovyč Flag of the United States.svg RadioShack 354
2 Flag of Italy.svg Davide Ricci Bitti Flag of the United Kingdom.svg Farnese-Neri 275
3 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 263

Premio combattività[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank 48
2 Flag of Italy.svg Stefano Garzelli Flag of Italy.svg Acqua & Sapone 35
3 Flag of Venezuela.svg José Rujano Flag of Italy.svg Androni Gioc. 22

Classifica squadre – Trofeo Fast Team[]

# Squadra Tempo
1 Flag of Kazakhstan.svg Pro Team Astana 188.32’21”
2 Flag of Spain.svg Movistar Team a 3’48”
3 Flag of France.svg AG2R La Mondiale a 9’56”
4 Flag of Italy.svg Androni Giocattoli-C.I.P.I. a 10’52”
5 Flag of Spain.svg Geox-TMC a 19’59”

Classifica squadre – Trofeo Super Team[]

# Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Lampre-ISD 285
2 Flag of Italy.svg Androni Giocattoli-C.I.P.I. 278
3 Flag of Spain.svg Movistar Team 218
4 Flag of France.svg AG2R La Mondiale 210
5 Flag of the United States.svg HTC-Highroad 182


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d’Italia 2011.


Le tappe del

Scegli la tappa: 1ª ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·  5ª ·  6ª ·  7ª ·  8ª ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª