Incidente sugli sci, Michael Schumacher è in coma. I medici: «Situazione critica»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 30 dicembre 2013

Michael Schumacher nel 2012

Il sette volte campione del mondo di Formula 1 Michael Schumacher ha subito un’operazione nella tarda serata di ieri nell’ospedale di Grenoble in seguito all’incidente verificatosi verso le 11 dello stesso giorno. Il pluricampione tedesco, mentre sciava fuoripista insieme al figlio 14enne a Meribel, in Alta Savoia, ha picchiato il capo contro una roccia e l’urto ha provocato la rottura del casco.

Schumacher è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Grenoble dove è atterrato intorno alle 17. La moglie Corinna e i figli Gina, Maria e Mick si sono subito recati sul posto. Nonostante trapelassero informazioni rassicuranti sul suo stato di salute, Schumacher è arrivato in ospedale già in coma. Lo staff medico dell’ospedale nel bollettino medico emesso riferisce che «Schumacher è in condizioni stabili, ma gravi». Il campione ha riportato un «severo traumatismo cranico». «Quando è arrivato in ospedale era in stato confusionale e non rispondeva alle domande. L’impatto con la roccia è avvenuto nella parte destra del capo», ha dichiarato lo staff.

I medici precisano: «Ci sono lesione cerebrali diffuse, al momento è nel reparto di rianimazione e non possiamo pronunciarci sul suo futuro. Abbiamo ridotto l’edema cerebrale, è in coma artificiale per limitare la crescita della pressione intercranica». Inoltre, specificano che Schumacher è stato operato una sola volta al momento del suo arrivo, che «l’operazione dal punto di vista tecnico è andata bene» e che «al momento non sono previsti altri interventi, ma bisogna aspettare il decorso per vedere la reazione del paziente».

Solidarietà da parte di tutti i piloti di Formula 1; in particolare Sebastian Vettel ha scritto in un tweet che per lui «Schumacher era e sarà come un padre».


Fonti[]