USA, si è suicidato Bruce Ivins, lo scienziato sospettato per gli attentati con antrace

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 1 agosto 2008
Si è suicidato quest’oggi Bruce Edwards Ivins, esperto di armi chimiche, sospettato di essere coinvolto negli attentati portati a termine con l’antrace, dopo quelli dell’11 settembre 2001.

Lavorava presso l’unità di ricerca d’elite dell’esercito statunitense a Fort Detrick, e per 18 anni come ricercatore nei laboratori del dipartimento per la biodifesa nella stessa base militare. In quel periodo l’antrace fu inviata ai maggiori network americani e ad alcuni membri del congresso, alimentando la paura di altri attentati. Gli attacchi compiuti con questo batterio provocarono 5 morti e 17 intossicati.

Nell’articolo del Los Angeles Times, viene affermato che Bruce era già stato informato della sua cattura imminente, prima di togliersi la vita. Tutt’ora la Federal Bureau of Investigation (FBI) sta indagando sulle dinamiche del suicidio.


Fonti