USA 2008: i Democratici si riconfermano anche alla Camera e al Senato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 5 novembre 2008

La facciata principale del Palazzo del Campidoglio, sede del Congresso degli Stati Uniti d’America

Dopo l’elezione di Barack Obama a Presidente degli Stati Uniti d’America, il Partito Democratico intasca anche la maggioranza sia alla Camera dei Rappresentanti che al Senato. Inoltre, i democratici hanno ottenuto il controllo di sette stati mentre ne hanno lasciato ai repubblicani solamente quattro.

Flag of the United States.svg

Segui lo Speciale sulle elezioni presidenziali statunitensi del 2008 su Wikinotizie.

Alla Camera dei Rappresentanti il Partito Democratico, che già aveva 229 deputati, ha raggiunto quota 252 su 435 mentre al Senato, si sono aggiudicati 56 seggi su 100, non raggiungendo però la quota di 60 senatori, che li metterebbe a riparo dall’ostruzionismo repubblicano.


Fonti[]