IKEA ritira tutte le cassettiere Malm

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 29 giugno 2016

Logo della celebre società svedese

La catena svedese di arredamenti IKEA ha preso la decisione di ritirare dal mercato e dalle case dei consumatori tutte le cassettiere Malm vendute negli Stati Uniti e in Canada perché hanno causato la morte di tre bambini in soli due anni. Aprendo il cassetto, sono stati schiacciati dal peso della cassettiera, perché non era fissata alla parete.

Dopo il primo episodio, IKEA aveva preso la decisione di distribuire a tutti i suoi clienti un kit gratuito di montaggio a parete. Dopo il secondo episodio, però, che ha coinvolto un bambino di soli 22 mesi, IKEA ha preso la decisione di ritirare tutte le cassettiere.

Il ritiro non riguarda il mercato Europeo, dove le cassettiere sono ordinabili sul sito IKEA, con in allegato le istruzioni di montaggio che recano la scritta «Se il mobile si ribalta può causare lesioni da compressione serie o fatali. Per prevenire il rischio che il mobile si ribalti, quest’ultimo deve essere fissato permanentemente alla parete».


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.