Wiki Actu it

October 1, 2008

Wikipedia: Angolo Terme

Filed under: — admin @ 2:05 pm

Angolo Terme

Panorama di Angolo Terme
Angolo Terme - Stemma
Stato: bandiera Italia
Regione: Lombardia
Provincia: stemma Brescia
Coordinate: 45°53′32″N 10°8′55″E / 45.89222, 10.14861Coordinate: 45°53′32″N 10°8′55″E / 45.89222, 10.14861
Altitudine: 426 m s.l.m.
Superficie: 30 km²
Abitanti:
2.614 31/12/2007 – ISTAT
Densità: 86 ab./km²
Frazioni: Anfurro, Mazzunno, Terzano 
Comuni contigui: Azzone (BG), Borno, Castione della Presolana (BG), Colere (BG), Darfo Boario Terme, Piancogno, Rogno (BG)
CAP: 25040
Pref. telefonico: 0364
Codice ISTAT: 017006
Codice catasto: A293 
Nome abitanti: angolesi 
Santo patrono: San Lorenzo 
Giorno festivo: 7 agosto 
Comune

Posizione del comune nell'Italia

Sito istituzionale
Portale:Portali Visita il Portale Italia
« Alla sinistra poi del Decio, un poco indietro da Masunno vedesi Angolo, terra, che giustamente dà il suo nome à questo braccio di valle per la sua grandezza, popolazione, e qualità de gli habitanti, fra quali si contano case cospicue, e di civiltà fiorita… »
(Gregorio Brunelli, «Curiosi Trattenimenti contenenti ragguagli Sacri e profani dei Popoli Camuni», 1698[1])
Il territorio di Angolo Terme in Valle Camonica

Il territorio di Angolo Terme in Valle Camonica

Angolo Terme (Angól in dialetto camuno) è un comune di 2.614 abitanti della Valle Camonica, in provincia di Brescia.

Indice

Geografia fisica

Giace sulla riva destra del torrente Dezzo, che sende dalla Val di Scalve. Il paese dà il nome alla Val d’Angolo. È attraversato dalla Strada Statale 294 della Valle di Scalve.

Storia

Per approfondire, vedi la voce Storia della Valle Camonica.

La storia di Angolo fu strettamente legata a quella della nobile famiglia Federici già dal XII secolo.

Nel 1335 Luchino Visconti concede con un privilegio la facoltà di estrarre ferro nella zona, concedendo il feudo ai Federici.

Nel 1440 anche il Vescovo di Brescia concede diritto di decima alla famiglia Federici.

Nel 1403 Caterina Visconti concede all’ormai potente famiglia dei Federici di Angolo i possedimenti degli Antonioli di Grevo in cambio dell’appoggio a lei offerto.

Nel 1408 il comune di Angolo passa a Pandolfo Malatesta, che lo concede a Comicino Federici, temporaneamente schierato con i guelfi, fino al 1419, quando ritornerà sotto l’ala ghibellina dei Visconti.

Nel 1509 Angolo (chiamato Anghol) compare nella mappa della Valle Camonica disegnata da Leonardo da Vinci e conservata a Windsor.

Nel 1846 il comune di Angolo, posto amministrativamente in provincia di Bergamo, chiede di tornare in provincia di Brescia.[2]

Nel 1862 viene terminata la strada per la Val di Scalve al fine di aggirare il Passo di Giogo, sul progetto dell’ingenùgner Fiorini di darfo.[3]

Nel 1923 diverse case subiranno danno dal cedimento della diga del Gleno, con 46 morti tra gli abitanti.

Feudatari locali

Famiglie che hanno ottenuto l’infeudazione vescovile dell’abitato:

Famiglia Stemma Periodo
Federici
1335 – ?

Simbolo

Descrizione ufficiale

« Campo di cielo, ad un torrente scendente da una giogaia di ghiacci nel quale si abbeverano tre cervi. Lo stesso, accostato da abeti, attraversa un terreno erboso di montagna ed un ponte romano ad una luce. Il tutto al naturale; ornamenti esteriori da Comune »
( Fonte: [4])

Demografia

Evoluzione demografica

Abitanti censiti

Monumenti e luoghi d’interesse

Chiesa di San Silvestro

Chiesa di San Silvestro

Chiese

Le chiese di Angolo Terme sono:[5]

  • Parrocchiale di San Lorenzo, di origine antica, è stata rifatta nel 1694 ed ampliata nel 1757. I portali laterali sono in pietra simona. Le quindici formelle del portone d’ingresso rappresentano gli Episodi della vita di Cristo.
  • Chiesa di Santa Elisabetta (o della visitazione): sorge lungo la strada che porta in Val di Scalve, è stata edificata tra il XV ed il XVI secolo.
  • Eremo o Chiesa ausiliaria di San Silvestro: costruto nella prima metà del ‘500, tradizione vuole che sorga al di sopra di un cimitero per appestati.

Palazzi

  • Ex palazzo Albrici-Federici: del secolo XVI con portale in pietra di Sarnico.

Sport

Il 29 maggio 2004 la 19^ tappa del Giro d’Italia 2004 si è conclusa al Passo della Presolana con la vittoria di Stefano Garzelli.

Il 30 maggio 2008 la terzultima tappa del Giro d’Italia si è conclusa al monte Pora passando dal comune di Angolo Terme con la vittoria di Vasil Kiryienka e Danilo Di Luca secondo.

Amministrazione

Sindaco: Mario Maisetti (Lega Lombarda – LN) dal 14/06/2004
Centralino del comune: 0364 548012
Posta elettronica: info@comune.angolo-terme.bs.it

Note

  1. ^ Marcello Ricardi; Giacomo Pedersoli. Grande guida storica di Valcamonica Sebino Val di Scalve. Cividate Camuno, Toroselle, 1992. 526
  2. ^ Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 33
  3. ^ Tratto da: Enrico Tarsia. Angolo Terme in Quaderni Camuni – n. 12. Brescia, Vannini, 1987. 414
  4. ^ Comuni Italiani.it. URL consultato il 21-01-2008.
  5. ^ Tratto da: Eugenio Fontana. Terra di Valle Camonica. Brescia, Industrie Grafiche Bresciane, 1984. 13

Bibliografia

  • Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 2. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984.

Voci correlate

  • Comunità Montana della Valle Camonica

Altri progetti

  • Collabora a Commons Wikimedia Commons contiene file multimediali su Angolo Terme
  • Collabora a Wikinotizie Wikinotizie contiene notizie di attualità su Angolo Terme
  • Val Camonica Portale Val Camonica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di Val Camonica
This text comes from Wikipedia. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikipedia.

No Comments

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress