Wiki Actu it

October 1, 2008

Wikipedia: Gianico

Filed under: — admin @ 2:05 pm

Gianico

Panorama di Gianico
Gianico - Stemma
Stato: bandiera Italia
Regione: Lombardia
Provincia: stemma Brescia
Coordinate: 45°51′59″N 10°10′33″E / 45.86639, 10.17583Coordinate: 45°51′59″N 10°10′33″E / 45.86639, 10.17583
Altitudine: 281 m s.l.m.
Superficie: 13 km²
Abitanti:
2.173 31/12/2007 – ISTAT
Densità: 162 ab./km²
Comuni contigui: Artogne, Bovegno, Darfo Boario Terme, Esine
CAP: 25040
Pref. telefonico: 0364
Codice ISTAT: 017079
Codice catasto: E010 
Nome abitanti: gianichesi 
Comune

Posizione del comune nell'Italia

Sito istituzionale
Portale:Portali Visita il Portale Italia
Il territorio di Gianico in Valle Camonica

Il territorio di Gianico in Valle Camonica

Gianico (Jànec in dialetto camuno[1]) è un comune di 2.173 abitanti della Val Camonica, in provincia di Brescia.

Indice

Geografia fisica

Storia

Per approfondire, vedi la voce Storia della Valle Camonica.

Il territorio della bassa Valle Camonica era infeudato nell’XII e XIII secolo dalla famiglia guelfa dei Brusati.[2]

La prima notizia documentata sicura di Gianico risale al 1248 quando il comune di Brescia, guelfo, acquista il possesso di queste terre sottratte ai Federici, ghibellini.[3]

Gianico rimane collegato al comune di Darfo sebbene gli uomini della vicinia compaiano nell’elenco dei comuni ribelli al potere feudale del Vescovo di Brescia Tommaso Visconti nel 1389.[4]

Già nel 1465 si parla di Gianico come parte della comunità di Darfo, dalla quale si separerà solo nel 1788, infeudata alla famiglia di Leonardo fu Obertino Federici di Gorzone.[2]

Nel 1470 il paese è colpito da una grande alluvione con la scomparsa di più di cento abitanti.[5]

Nel 1925 rimangono uccisi, in una rissa, due antifascisti.[6]

Feudatari locali

Famiglie che hanno ottenuto l’infeudazione vescovile dell’abitato:

Famiglia Stemma Periodo
Brusati XII – 1465
Federici
1465 – ?

Demografia

Evoluzione demografica

Abitanti censiti

Geografia antropica

Toponimo

Si favoleggiva un tempo che il nome potesse derivare dal dio latino Giano. [7]

Monumenti e luoghi d’interesse

Chiesa di San Michele

Chiesa di San Michele

Chiese

Le chiese di Gianico sono:[7]

  • Parrocchiale di San Michele, anticamante chiesa a pianta quadrata, fu abbattuta nel 1721 per fare posto all’attuale parrocchiale.
  • Santuario della Madonnina del Monte (o della Natività), modificata radicalmente nel 1752 con una cupola centrale ed una facciata barocca. La decorazione a fresco con le Storie della Vergine è ascritta al pittore Carlo Innocenzo Carloni di Scaria.

Palazzi

Nel XVII secolo la famiglia Fiorini edificò un grande palazzo signorile presso il vecchio centro storico, oggi conosciuto appunto come “Palazzo Fiorini”, in cui vivono ancora alcuni dei molti discendenti rimasti.[citazione necessaria]

Cultura

Folklore

Gli scotöm sono nei dialetti camuni dei soprannomi o nomiglioli, a volte personali, altre indicanti tratti caratteristici di una comunità. Quello che contraddistingue gli abitanti di Gianico è Gòs (gozzi), Dutùr (dottori)[8] ma anche Smerda-santele.[9]

  • 7 settembre vigilia della natività di Maria. Venivano accesi falò in montagna sul sagrato del santuario della Madonna del Monte, cui seguiva l’accensione di altri fuochi nel territorio comunale. [10]
  • Tra San Martino (11 novembre) e Natale. Ancora oggi permane l’usanza della distribuzione gratuita del sale da parte della Vicinia a ciascun capofuoco (famiglie residenti, Visì (antichi originari). La discendenza è rigorosamente patrilineare e chi si trasferisce perde il diritto a questo riconoscimento. [10]

Amministrazione

Sindaco: Mario Pendoli (lista civica) dal 14/06/2004
Centralino del comune: 0364 531570
Posta elettronica: info@comune.gianico.bs.it

Galleria fotografica


Altri progetti

  • Collabora a Commons Wikimedia Commons contiene file multimediali su Gianico
  • Collabora a Wikinotizie Wikinotizie contiene notizie di attualità su Gianico

Note

  1. ^ Tratto da: Lino Ertani. Dizionario del dialetto camuno e di toponomastica. Artogne, Tipografia M. Quetti, 1980. 171
  2. ^ a b Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 15
  3. ^ univeristas terre, de Montigio et curie dicte terre… Ianucum, Corna et Bobianum, Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 15
  4. ^ comune et homines de Janico, Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 15
  5. ^ Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 16
  6. ^ Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984. 22
  7. ^ a b Tratto da: Eugenio Fontana. Terra di Valle Camonica. Brescia, Industrie Grafiche Bresciane, 1984. 17
  8. ^ Tratto da: Lino Ertani. Dizionario del dialetto camuno e di toponomastica. Artogne, Tipografia M. Quetti, 1980. 171
  9. ^ AAVV. Per le vie di Gianico: simboli sacri e profani. Darfo Boario Terme, Tipografia Lineagrafica Armanini, 2005. 117
  10. ^ a b Atlante Demologico Lombardo. URL consultato il 12-08-2008.

Bibliografia

  • Gaetano Panazza; Araldo Bertolini. Arte in Val Camonica – vol 3 – I°. Brescia, Industrie grafiche bresciane, 1984.
  • AAVV. Per le vie di Gianico: simboli sacri e profani. Darfo Boario Terme, Tipografia Lineagrafica Armanini, 2005.
  • Val Camonica Portale Val Camonica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di Val Camonica
This text comes from Wikipedia. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikipedia.

No Comments

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress