Wiki Actu it

October 16, 2008

Wikipedia: Provincia di Viterbo

Filed under: — admin @ 4:47 pm

Provincia di Viterbo

Portale:Portali Visita il [[Portale:{{{portale}}}]]
[[Image:{{{immagine}}}|300px|]]
{{{didascalia}}}
Stato: bandiera Italia
Regione: Lazio
Capoluogo: Viterbo
Superficie: 3.612 km²
Abitanti:
309.933 31 ottobre 2007
Densità: 85,8 ab./km²
Comuni: Elenco di 60 comuni
Targa: VT
CAP: 01100, 01010-01039
Pref. telefonico: 0761, 0763, 0766, 06
Codice ISTAT: 056
Presidente: Alessandro Mazzoli  10.04.05
Note: {{{note}}}
Sito istituzionale

La Provincia di Viterbo è una provincia del Lazio di circa 310 mila abitanti (demo.istat.it 31/10/2007).

Confina a nord-ovest con la Toscana (Provincia di Grosseto e Provincia di Siena), a nord-est con l’Umbria (Provincia di Terni), a est con la Provincia di Rieti, a sud con la Provincia di Roma, a ovest con il Mar Tirreno.

Oltre a Viterbo fanno parte della provincia anche alcune cittadine molto importanti come Civita Castellana, Tarquinia, Soriano nel Cimino, Oriolo Romano e Montefiascone.

Indice

Geografia

Collocata nella parte nord-occidentale della regione di cui fa parte, il Lazio, la provincia di Viterbo ha un’area di 3.612 km² suddivisa in 60 territori comunali e si sviluppa in territori diversi tra loro che circondano il capoluogo posto abbastanza centralmente.

Il territorio può essere diviso grosso modo in quattro aree geografiche: la zona costiera e pianeggiante della Maremma laziale; l’Alta Tuscia, molto più collinare e dal territorio di origine vulcanica, corrispondente alle zone limitrofe alla Toscana ed al Lago di Bolsena; la zona dei Monti Cimini e delle zone confinanti con la provincia di Roma; infine la parte orientale confinante con l’Umbria delle zone bagnate dal Tevere. Si può dire che la città di Viterbo appartenga geograficamente sia all’Alta Tuscia che alla zona Cimina, essendo situata proprio sotto ai monti ma a breve distanza dal Lago di Bolsena.

Orografia

Non ci sono rilievi particolarmente alti nella provincia di Viterbo, essendo il massimo picco il Monte Cimino situato accanto all’omonima catena all’interno del comune di Soriano nel Cimino, con 1.053 metri d’altitudine. La catena dei monti Cimini è anche la più considerevole in termini di estensione e di altitudini, col monte Fogliano (963 m), il Poggio Nibbio (896 m) e il monte Venere (851 m).

Il Monte Fogliano, alto 953 metri, sul Lago di Vico

Il Monte Fogliano, alto 953 metri, sul Lago di Vico

L’unica altra catena, poco più che collinare in realtà, è quella dei Monti Volsini che coronano a nord il Lago di Bolsena: parlare di catena sembra a volte inappropriato per questi rilievi che raggiungono nel Passo della Montagnola nel comune di Gradoli l’altezza massima di 645 metri ed hanno un andamento piuttosto dolce, dando l’aspetto decisamente più collinare che montano.

Entrambe le formazioni sono di origine vulcanica, come dimostrano le conformazioni rocciose spesso tufacee o di altre rocce tipicamente di origine lavica. Anche le zone pianeggianti o i laghi sono spesso sprofondamenti vulcanici, come le grosse caldere di Bolsena, l’attuale lago, o di Latera.

Idrografia

Panoramica del Lago di Bolsena

Panoramica del Lago di Bolsena

Il patrimonio idrico della provincia di Viterbo è decisamente consistente. Numerosi sono i laghi, spesso di origine vulcanica, ma anche i fiumi e i torrenti.

Il lago principale, più vasto e conosciuto è senz’altro il Lago di Bolsena, vasta massa d’acqua situata nella zona nord-occidentale della provincia la cui importanza turistica, culturale ed economica è preminente. Dalla forma quasi circolare e di origine vulcanica, il lago è il quinto in Italia per dimensione, con un’estensione di 113,5 km². Profondo massimo 151 metri, è considerato il più vasto lago europeo di origine vulcanica.

Lago di Vico

Lago di Vico

Il secondo lago per importanza e dimensione, anch’esso di origine vulcanica, è il Lago di Vico, incastonato nella catena dei Cimini. Questo bacino d’acqua è decisamente particolare, essendo il più alto dei grandi laghi italiani (510 m d’altitudine) e dalla forma piuttosto disomogenea a dispetto della sua origine. La particolarità del lago favorisce fauna e flora molto particolari e interessanti, protette in un parco naturale.

Altri laghi minori sono il Lago di Mezzano nel territorio del comune di Valentano, anch’esso vulcanico e dalla forma nettamente circolare, ma anche il laghetto artificiale di Monterosi.

A livello di fiumi, va innanzitutto citato il Tevere, terzo fiume d’Italia per lunghezza, che scorre sul confine con l’Umbria presso Orte segnando il confine con la Provincia di Terni e quella di Rieti. Importanti sono anche il Marta, emissario del Lago di Bolsena che sfocia vicino Tarquinia, il Paglia, il Fiora e l’Arrone.

Storia

È stata istituita con la riforma di Riordino delle Circoscrizioni Provinciali di Mussolini, Regio Decreto n°1 del 2 gennaio 1927, e ampliata ulteriormente dei comuni di Montalto di Castro, Monterosi, Nepi, Oriolo Romano, Sant’Oreste e Tarquinia con Regio Decreto n°2735 del 2 dicembre 2005.

Comuni principali

Dati aggiornati al 31 maggio 2007

Comune Abitanti
Viterbo 60.806
Civita Castellana 16.495
Tarquinia 16.268
Montefiascone 13.364
Vetralla 12.943
Nepi 8.869
Ronciglione 8.698
Soriano nel Cimino 8.572
Orte 8.555
Montalto di Castro 8.434
Tuscania 8.060
Fabrica di Roma 7.778
Capranica 6.200
Sutri 6.059
Acquapendente 5.776
Caprarola 5.526
Canino 5.165

Collegamenti esterni

  • Provincia di Viterbo

Voci correlate

  • Conclave
  • Antonio del Massaro da Viterbo detto il Pastura
  • Santa Rosa da Viterbo
  • Tuscia
  • Università degli Studi della Tuscia
  • Via Francigena
  • Comunità Montana Cimini
  • Aeroporto di Viterbo

Altri progetti

  • Collabora a Commons Wikimedia Commons contiene file multimediali su Provincia di Viterbo
  • Maremma Portale Maremma
  • Lazio Portale Lazio
Bandiera della regione Lazio Italia | Province della regione Lazio Bandiera della regione Lazio
Frosinone | Latina | Rieti | Roma | Viterbo
This text comes from Wikipedia. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikipedia.

No Comments

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress