Wiki Actu it

May 5, 2008

Wikipedia: Il Tempo

Filed under: — admin @ 1:35 pm

Per questa voce è stato manifestato un dubbio di enciclopedicità. Partecipa alla discussione o proponila per la cancellazione.
Motivo: la voce non è scritta secondo i canoni di un’enciclopedia. Sembra piuttosto un racconto, poichè presenta enfatizzazioni.

Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è il Tempo.

Il Tempo
Paese Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano
Genere stampa nazionale
Formato Berlinese
Tiratura 78.103 (dicembre 2007)
Diffusione 47.853 (dicembre 2007)
Fondazione 1944
Sede Piazza Colonna, 366 – 00187 Roma
Editore Domenico Bonifaci
Direttore Giuseppe Sanzotta
Redattore capo
ISSN
Sito web www.iltempo.it

Il Tempo è un quotidiano nazionale fondato a Roma da Renato Angiolillo nel 1944 e registrato al tribunale di Roma il 18 novembre 1948.

Indice

Storia

Il quotidiano venne fondato il 4 giugno 1944, due mesi dopo la liberazione della capitale, in una vecchia tipografia di Piazza di Pietra nel centro di Roma. In pochi anni la sede venne trasferita nello storico Palazzo Wedekind, in Piazza Colonna, dove Il Tempo risiede tuttora.

Renato Angiolillo, editore e direttore allo stesso tempo, lanciò il giornale con la pubblicazione in esclusiva per l’Italia dei “Diari” di Galeazzo Ciano, gerarca del fascismo. Il Tempo raggiunse una tiratura di 300.000 copie. Lavoravano nel giornale romano all’inizio degli anni cinquanta: Vittorio Zincone, editorialista (e, dopo una parentesi di due anni al Resto del Carlino, dal 1955 vicedirettore), poi Guido Guidi, cronista giudiziario; Alberto Giubilo, allo sport, Igor Man agli esteri. Tutte firme di classe. Titolare della nota politica (detta in gergo “pastone”) era l’esperto Salvatore Aponte, che nel 1924, da inviato del Corriere della Sera, aveva dato per primo la notizia che sarebbe stato Stalin a succedere a Lenin.
Altre grandi firme de Il Tempo erano Alberto Giovannini e Alberto Consiglio, titolari di popolari rubriche: “Lettera della domenica” il primo; “Formicaio” e “Disco Rosso” il secondo. Anche Nantas Salvalaggio, cronista brillante, teneva una rubrica di successo: “Un giorno in pretura”. Redattore capo era un giovane Egidio Sterpa.

Un altro giornalista arrivato dal Corriere era Italo Zingarelli, presto soprannominato il “figlio del vocabolario”. Il principe degli inviati del Tempo era Virgilio Lilli. Ma va ricordato anche Gianni Granzotto, corrispondente da Parigi. Granzotto fece una brillante carriera alla Rai: prima inviato a New York e poi amministratore delegato dell’azienda.

La parte culturale del giornale era di primo piano. Diretta da un prestigioso critico letterario come Enrico Falqui, tra i collaboratori vi erano nomi come Giuseppe Prezzolini e Curzio Malaparte. Il critico teatrale era Silvio D’Amico, il critico musicale era Guido Pannain mentre le recensioni cinematografiche erano affidate a Gian Luigi Rondi.

Nel 1996 Domenico Bonifaci ([1]) ha rilevato la proprietà del giornale dal costruttore Francesco Gaetano Caltagirone.

Specifiche

Fino al 2007 il quotidiano era in formato Broadsheet doppio dorso: nel dorso interno era presente il fascicolo dedicato all’edizione locale.
Dal 4 ottobre 2007, la proprietà ha deciso l’acquisto di una nuova rotativa, che ha permesso di stampare in un nuovo formato cartaceo, passando dal formato broadsheet al formato berlinese monodorso. È stata rinnovata la grafica del giornale ed è stata introdotta la stampa a colori di tutte le pagine.
Il Tempo viene oggi distribuito sul territorio italiano con il dorso nazionale che contiene la cronaca di Roma. Nelle zone dove viene prodotta un’edizione locale, il giornale nazionale viene cellofanato ogni giorno anteponendovi un fascicolo con le cronache locali relative al territorio di riferimento.

Edizioni

  • Nazionale
  • Lazio Nord
  • Latina
  • Frosinone
  • Abruzzo
  • Molise

Redazioni

  • Roma sede Centrale
  • Frosinone
  • Latina
  • Avezzano
  • Teramo
  • L’Aquila
  • Pescara
  • Isernia

Cronologia Direttori

  • Renato Angiolillo
  • Gianni Letta
  • Gaspare Barbiellini Amidei
  • Franco Cangini
  • Marcello Lambertini
  • Gianni Mottola
  • Maurizio Belpietro
  • Giampaolo Cresci
  • Mauro Trizzino
  • Giuseppe Sanzotta
  • Mino Allione
  • Franco Bechis
  • Gaetano Pedullà
  • Giuseppe Sanzotta

Diffusione

Anno Copie vendute
2006 51.566
2005 48.140
2004 46.792
2003 51.878
2002 49.808
2001 49.970
2000 54.194
1999 62.605
1998 66.306
1997 71.721
1996 78.047

Dati Ads – Accertamenti Diffusione Stampa

This text comes from Wikipedia. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikipedia.

No Comments

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress