Wiki Actu it

May 5, 2008

Wikipedia: Ministero degli Affari Esteri

Filed under: — admin @ 4:03 pm

Ministero degli Affari Esteri
Sede del Ministero degli Affari Esteri
Ministro: Massimo D’Alema
Istituito: 1861
Sede: Palazzo della Farnesina
Indirizzo: Piazzale della Farnesina, 1 Roma
Sito Internet: [1]

Il Ministero degli Affari Esteri (MAE) è l’organo di attuazione della politica estera del Governo. L’attuale Ministro degli Affari Esteri è Massimo D’Alema.

Indice

Storia

Il primo organo a ricoprire questo ruolo è la Segreteria di Stato degli Affari Esteri dell’originario Regno di Sardegna. Il nome, mantenuto fino ad oggi, deriva dallo Statuto Albertino del 1848 con cui si dà vita al dicastero: la sua prima sede è il Palazzo della Consulta, a Roma, fino al 1922. Prima grande riforma avviene con ministro Sforza, che riorganizza il Ministero su base territoriale, sostituita in seguito durante il ventennio. Nello stesso periodo la sede viene spostata a Palazzo Chigi; dopo un breve trasferimento a Brindisi a causa della guerra, Badoglio riorganizza i servizi con un decreto ministeriale del 15 luglio 1944. Dal 1959 il Palazzo della Farnesina ospita il Ministero degli Esteri: dotato di ben 1.320 stanze, originariamente costruito per altri usi, negli anni ’50 venne riconvertito per ospitare gli uffici del Ministero, allora dispersi in tredici sedi distaccate. Edificio imponente, con una facciata lunga 169 metri ed alta 51 metri, il palazzo vanta un volume costruito di 720.000 m3 che lo pone, insieme alla Reggia di Caserta tra gli edifici più grandi d’Italia.

Elenco dei Ministri

Per approfondire, vedi la voce Elenco dei Ministri degli Esteri della Repubblica Italiana.

Funzioni

I suoi compiti sono attualmente disciplinati dalla legge 23 aprile 2003 n. 109. L’organizzazione interna è invece stata riformata dal decreto del 18 febbraio.

Organizzazione

L’attività del Ministero degli Affari Esteri è realizzata attraverso il lavoro di 13 Direzioni Generali:

  1. Direzione Generale per i Paesi dell’Europa
  2. Direzione Generale per i Paesi delle Americhe
  3. Direzione Generale per i Paesi del Mediterraneo e Medio Oriente
  4. Direzione Generale per i Paesi dell’Africa Subsahariana
  5. Direzione Generale per i Paesi dell’Asia, dell’Oceania, del Pacifico e l’Antartide
  6. Direzione Generale per l’Integrazione Europea
  7. Direzione Generale per gli Affari Politici Multilaterali e i Diritti Umani
  8. Direzione Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale
  9. Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale
  10. Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie
  11. Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
  12. Direzione Generale per le Risorse umane e l’Organizzazione
  13. Direzione Generale per gli Affari Amministrativi, di Bilancio e il Patrimonio

Alle Direzioni Generali si affiancano altri servizi ed uffici:

  • Servizio Stampa e Informazione
  • Servizio del Contenzioso Diplomatico e dei Trattati
  • Servizio Storico, Archivi e Documentazione
  • Servizio per l’Informatica, le Comunicazioni e la Cifra
  • Istituto Diplomatico
  • Segreteria Generale
  • Cerimoniale Diplomatico della Repubblica
  • Ispettorato Generale del Ministero e degli Uffici all’Estero

La carriera diplomatica in Italia

Grado Permanenza nel ruolo
Segretario di Legazione in prova[1] 9 mesi presso l’Istituto Diplomatico e in applicazione negli uffici ministeriali.
Segretario di Legazione

* Secondo Segretario presso Rappresentanza diplomatica.
* Capo di Vice Consolato.
* Vice Console presso Consolato Generale di I classe, Consolato Generale o Consolato.

9 anni e 9 mesi;[2] di cui 2 – 3 anni presso il Ministero degli Esteri. Segue la prima assegnazione all’estero in due o tre sedi (6 – 8 anni) ed infine almeno 6 mesi all’Istituto Diplomatico per il corso di aggiornamento.
Consigliere di Legazione

* Consigliere presso Rappresentanza diplomatica.
* Console presso Consolato Generale di I classe.
* Capo di Consolato di I classe.

Almeno 4 anni; concluso il primo ciclo estero si viene assegnati per 2-3 anni al Ministero degli Esteri;quindi 6 messi presso l’Istituto Diplomatico segue nuova destinazione all’estero.
Consigliere d’Ambasciata

* Primo Consigliere presso Rappresentanza diplomatica.
* Capo di Consolato Generale.
* Console Generale aggiunto presso Consolato Generale di I cla

Almeno 4 anni; di cui circa i 2/3 come assegnazione all’estero o al Ministero per poi tornare per almeno 3 mesi all’Istituto Diplomatico per il corso di aggiornamento.
Ministro Plenipotenziario[3]

* Capo di Rappresentanza diplomatica.
* Ministro Consigliere presso Rappresentanza diplomatica.
* Capo di Consolato Generale di I classe.

Almeno 7 anni di permanenza nel grado di cui almeno i 2/3 assegnati all’estero e 1/3 al Ministero
Ambasciatore[4]

*Capo di Rappresentanza diplomatica.

Almeno i 2/3 dei quali assegnati all’estero durante la permanenza nel grado e 1/3 al Ministero.

Voci correlate

  • Diplomazia
  • Politica estera
  • Relazioni internazionali
  • Ministero della Repubblica Italiana
  • Governo italiano
  • Italia

Semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea

  • Programma della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea
  • Calendario della Presidenza italiana
  • Resoconto PE sulla presentazione del Programma del semestre di Presidenza
  • Le priorità del Comitato economico e sociale europeo durante la Presidenza italiana

Rassegna stampa sul semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea

  • Il Rappresentante permanente italiano presso l’Ue ritiene eccellente il lavoro della Convenzione
  • Intervento del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al Parlamento europeo sulle priorità del semestre di Presidenza italiana
  • Silvio Berlusconi propone di associare in via permanente il Parlamento europeo ai lavori della Conferenza intergovernativa
  • Romano Prodi: Con l’Italia per un’Europa forte e unita
  • Conferenza intergovernativa: la Presidenza italiana auspica accordo sulla Costituzione per il Vertice europeo di dicembre
  • Centro di documentazione Europa del Consiglio regionale Emilia Romagna
  • Sul semestre di Presidenza italiana documenti disponibili su Centro di documentazione Europa del Consiglio regionale Emilia Romagna
Bandiera italiana Istituzioni della Repubblica italiana – Costituzione Bandiera italiana
Parlamento: Camera – Senato | Governo: Consiglio dei Ministri – Presidente del Consiglio | Presidente della Repubblica | Corte costituzionale
  • Italia Portale Italia
  • diritto Portale Diritto
This text comes from Wikipedia. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikipedia.

No Comments

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress